Aerei da guerra israeliani colpiscono il Libano. Beirut: "Attacco alla nostra sovranità"

Aerei da guerra israeliani colpiscono il Libano. Beirut: "Attacco alla nostra sovranità"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Sembra proprio che Israele voglia fare sul serio per provocare una guerra con i suoi nemici. In Siria colpendo l'Iran e cercare la reazione di Hezbollah con i bombardamenti in Libano, i primi nel loro genere dalla "guerra dei 33 giorni" del 2006.

Senza dimenticare gli incidenti navali degli ultimi tempi, pretesto usato da Tel Aviv per coinvolgere Usa e Gran Bretagna in una guerra contro l'Iran.

Le forze di difesa del regime israeliano (IDF) hanno lanciato una serie di attacchi aerei sul territorio libanese, definendoli una rappresaglia per attacchi missilistici transfrontalieri.

L'IDF ha confermato gli attacchi questa mattina presto, affermando che le sortite notturne hanno preso di mira "infrastrutture utilizzate per il terrorismo" e siti missilistici, promettendo di "continuare e persino intensificare" le sue operazioni in Libano.

 

 

In precedenza, l'esercito israeliano ha affermato che tre razzi lanciati dal Libano sono caduti vicino a Kiryat Shmona, una città di confine all'estremo nord di Israele. Secondo Haaretz, mentre una munizione è esplosa prima di raggiungere il lato israeliano del confine, un'altra ha provocato un incendio vicino agli edifici residenziali della città. Non sono state segnalate vittime.

 

 

Gli attacchi aerei della scorsa notte segnano il quarto round di operazioni dell'IDF nel sud del Libano nelle ultime 24 ore,  secondo  il Jerusalem Post, che ha riferito che  "oltre 100"  proiettili di artiglieria sono stati sparati nel paese come risposta. I militari hanno rilasciato il filmato del precedente bombardamento.

 

 

Beirut: Attacco alla nostra sovranità

Intanto, ieri, il Presidente libanese Michel Aoun ha informato la dirigenza dell'esercito sui risultati delle indagini relative al lancio di missili dal territorio libanese e sulle misure da adottare al riguardo.

Aoun ha ritenuto che presentare la denuncia alle Nazioni Unite sia un "passo indispensabile per dissuadere" Israele dal continuare i suoi attacchi al Libano.

Aoun ha continuato: "L'uso dell'aviazione israeliana per colpire i villaggi libanesi è il primo del suo genere dal 2006 e indica la presenza di intenzioni aggressive escalation in coincidenza con le continue minacce contro il Libano e la sua sovranità".

 

 

 Il presidente libanese ha sottolineato che ciò che è accaduto è stata "una flagrante e pericolosa violazione della risoluzione 1701 del Consiglio di sicurezza e una minaccia diretta alla sicurezza e alla stabilità nel sud". 

Oggi, il primo ministro ad interim, Hassan Diab, ha invitato le Nazioni Unite e il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a dissuadere "Israele" a fermare le sue "ripetute violazioni della sovranità del Libano". 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra