Sul discriminatorio obbligo di green pass per accedere agli uffici pubblici in Sicilia

Sul discriminatorio obbligo di green pass per accedere agli uffici pubblici in Sicilia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Siamo in dittatura?
"Ma no, è solo l'applicazione dell'articolo 32 della Costituzione", vi rispondono con sussiego e disprezzo i vari Formigli che condividono sui social il piacere inebriante di poter bere un caffè seduto al bar.
Lo stesso piacere di sentirsi conformi, omologati, "seduti dalla parte del giusto", di chi esibiva tessera fascista e razza ariana diventando delatori di comunisti, omosessuali, rom ed ebrei da spogliare di ogni bene e mandare al macello.
Lo stesso orgasmo che eccitava i bianchi che sedevano nelle prime file dei bus e giustificavano il KKK come oggi odiano e disprezzano i migranti.
Musumeci, presidente della Regione Sicilia, si porta avanti col lavoro, visto che comunque la riforma Cartabia ha distrutto il lavoro di Falcone e Borsellino e la mafia non è più un problema...
Musumeci toglie ai non vaccinati il diritto di voto, di sporgere denuncia alle forze dell'ordine, di difendersi in tribunale, di accedere al pronto soccorso d'urgenza.

Tutte attività svolte in uffici pubblici dove, da oggi, non si entra senza green pass.

Per un qualsiasi documento anagrafico, iscrizione a scuola, scelta del medico, visite specialistiche, ecc.. "i cittadini siciliani non vaccinati potranno comunque servirsi delle vie telematiche".
Che non funzionano.

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa e antropologa

Potrebbe anche interessarti

Quando Mario Monti parla di "sacrifici".... di Fabrizio Verde Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

Quando Mario Monti parla di "sacrifici"....

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo di Marinella Mondaini "Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

"Il Giornale": il cane da guardia "di destra" dell'atlantismo

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La dittatura del pensiero liberal di Giuseppe Giannini La dittatura del pensiero liberal

La dittatura del pensiero liberal

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?) di Gilberto Trombetta Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Il Piano Mattei (o di quelli che lo hanno ucciso?)

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario di Andrea Puccio Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

Il Premio Pullitzer e il mondo al contrario

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici? di Paolo Arigotti La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti