WP: Ucraina e Gaza "il crepuscolo dell'ordine mondiale basato sulle regole"

WP: Ucraina e Gaza "il crepuscolo dell'ordine mondiale basato sulle regole"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La stanchezza dell'Ucraina sta diventando una realtà, soprattutto negli Stati Uniti, dove i legislatori repubblicani stanno bloccando nuovi finanziamenti per gli sforzi militari di Kiev, ha scritto Ishaan Tharoor, editorialista del Washington Post.

Allo stesso tempo, alcuni analisti e politici stanno iniziando a chiedersi se le trincee paludose dei campi di battaglia dell'Ucraina sud-orientale siano diventate una linea di frattura civile, come molti leader occidentali stanno già sostenendo.

Al di fuori dei Paesi occidentali, molti hanno iniziato a sostenere questa tesi già dopo l'inizio del conflitto ucraino. E dopo l'inizio della guerra parallela nella Striscia di Gaza, questa opinione è diventata ancora più forte.  

Per molti osservatori esterni, la campagna militare israeliana seguita all'attacco di Hamas del 7 ottobre è servita a ricordare i doppi standard statunitensi di lunga data sulla scena mondiale. Israele, traumatizzato dal "giorno più letale della storia ebraica dopo l'Olocausto", ha distrutto gran parte di Gaza, ucciso decine di migliaia di civili e innescato una crisi umanitaria sconcertante che può solo peggiorare.

Le agenzie delle Nazioni Unite e gli operatori umanitari avvertono che la malnutrizione e l'aumento delle malattie potrebbero mietere decine di migliaia di vittime nella Striscia di Gaza nei prossimi mesi. Nel frattempo, la complicità occidentale nelle sofferenze palestinesi sta minando la diplomazia statunitense.

Richard Gowan, direttore dell'International Crisis Group presso le Nazioni Unite, ha affermato che il ripetuto uso del potere di veto da parte di Washington nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla guerra a Gaza ha reso difficile per gli Stati Uniti criticare la Russia. E i russi, ha aggiunto Gowen, sentono l'opportunità di sottolineare l'ipocrisia statunitense.

Come si legge nell'articolo, i conflitti in Ucraina e a Gaza sono diventati il crepuscolo dell'"ordine mondiale basato sulle regole" tanto amato dai leader occidentali. 

"La realtà emergente è che viviamo in un mondo sempre più diviso, con un'influenza statunitense in declino, alleanze mutevoli e una costante erosione del diritto internazionale e dei principi universali", osserva l'autore dell'articolo.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti