Uruguay: giudice ordina di sospendere la vaccinazione anticovid per i bambini

Uruguay: giudice ordina di sospendere la vaccinazione anticovid per i bambini

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il giudice Alejandro Recarey ha dato luogo al ricorso per la protezione presentato dall’avvocato Maximiliano Dentone e ha sospeso la vaccinazione contro il Covid-19 nei bambini di età inferiore ai 13 anni, purché non ricorrano alcune condizioni, secondo la sentenza di cui da conto ‘El Observador’.

Il ministero della Salute Pubblica dell’Uruguay si atterrà alla decisione ma ha annunciato che presenterà ricorso. 

Il magistrato ha disposto “l’immediata sospensione della vaccinazione anti-vaccini dei bambini "sotto i 13 anni" sotto la "diffida di oltraggio”. 

Recarey ha attivato questa risoluzione fino a quando "tutti i contratti per l'acquisto di questi vaccini siano pubblicati integralmente (...)"; "sia comunicata la composizione delle sostanze da inoculare" e "sia redatto un testo - da fornire ai responsabili dei minori - che informi in modo completo e chiaro”. 

Le informazioni devono comprendere  "la composizione delle sostanze iniettabili (tutti gli elementi che contengono, di qualsiasi natura); "i benefici del vaccino", "i rischi connessi, con dettagli sulla loro natura, probabilità, entità e, se possibile, tempo di insorgenza", nonché "chiarire che la sostanza ha solo un'autorizzazione di emergenza e non un'autorizzazione definitiva, spiegando in termini semplici la differenza tra questi due tipi di autorizzazioni".

La relazione deve inoltre indicare che "la sostanza è stata autorizzata solo per l'uso di emergenza e non per l'uso definitivo, spiegando in termini semplici qual è la differenza tra questi due tipi di autorizzazioni", e che "gli effetti avversi già rilevati dovrebbero essere dettagliati nella loro totalità, aggiornando periodicamente queste informazioni", e che "i controlli a cui lo Stato è obbligato dall'art. 2 inc. 5 della legge 9.202 dovrebbero essere eseguiti". 

Il ministero della Salute ha "ribadito" che "ogni decisione presa in merito alla vaccinazione del Piano Nazionale Coronavirus si è basata sulle evidenze scientifiche disponibili, sulla competenza, sull'esperienza e sui precedenti dei membri della Commissione Consultiva Nazionale Vaccini, del gruppo ad hoc, del gruppo GACH e della comunità scientifica, che hanno stabilito sulla base di molteplici studi che i vaccini somministrati sono sicuri ed efficaci". 

"Considerato l'attuale scenario epidemiologico, il Ministero sottolinea l'importanza di mantenere l'assistenza non farmacologica, soprattutto nelle popolazioni che non hanno ricevuto i vaccini o non hanno completato il loro stato vaccinale”, si legge nel comunicato. 

Fuori dal tribunale a Montevideo, in via San José, alcuni attivisti anti-vaccini hanno festeggiato la sentenza con urla di giubilo, abbracci e persino cantando l'inno nazionale. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti