Sindacati di base contro il Green Pass: partecipare è fondamentale

Sindacati di base contro il Green Pass: partecipare è fondamentale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Oggi più che mai - soprattutto dopo gli sciagurati eventi di sabato - è necessaria una partecipazione la più ampia possibile allo sciopero e alle varie manifestazioni indette per oggi dai sindacati di base.
 
Uno sciopero - si legge in un comunicato dell'USB - indetto «contro le politiche e la macelleria sociale del governo Draghi e dell'Unione europea, sconfiggendo le sue scelte odiose – compreso il green pass -, che attaccano l'occupazione, il salario, le pensioni, il diritto alla casa». Il tutto «mentre i sindacati complici - CGIL, CISL e UIL - si avviano a sottoscrivere un nuovo patto con il governo e i padroni per assicurare la pace sociale».
 
 
Parliamo insomma di uno sciopero che giustamente mette al centro della battaglia per i diritti dei lavoratori la lotta sacrosanta al green pass, comprendendo che esso rappresenta un dispositivo potentissimo nelle mani delle classi padronali per giustificare lo stato di emergenza permanente necessario per portare avanti la guerra al lavoro e reprimere qualunque opposizione.
 
Partecipare è fondamentale per mostrare al paese che la stragrande maggioranza dei cittadini che oggi scendono in piazza contro il green pass lo fanno perché mettono al centro il lavoro, i diritti sociali e la difesa della Costituzione e che nulla ma proprio nulla hanno a che vedere con la feccia neofascista (ed eterodiretta dallo Stato) di Forza Nuova.
 
L'appuntamento a Roma è alle 10 a piazza della Repubblica.

Thomas Fazi

Thomas Fazi

Economista e saggista. Autore con W. Mithchell di "Sovranità e barbarie" (Meltemi). Su twitter:  @battleforeurope

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti