Reportage di Vittorio Rangeloni - Mariupol torna a festeggiare il 9 maggio

Reportage di Vittorio Rangeloni - Mariupol torna a festeggiare il 9 maggio

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Vittorio Rangeloni*

 

Mariupol - 9 Maggio, la città torna a festeggiare il Giorno della Vittoria



 

Nel centro città periodicamente continuano a sentirsi le esplosioni, ma si tratta di boati che ormai non fanno più paura: gli scontri proseguono solo nell’area dell’acciaieria dove i miliziani, senza fretta, continuano a soffocare la disperata resistenza dell’Azov.



Le strade sono state ripulite dalle macerie, non bisogna più zigzagare tra barricate costruite con carcasse di camion, autobus e blocchi di cemento, rischiando di forare a causa delle migliaia di schegge delle bombe. Le bandiere ucraine appese ai lampioni e ridotte a brandelli sono state sostituite da quelle russe. La maggior parte delle persone rimaste, dopo molti anni, torna ad indossare il nastro di San Giorgio. Questa data è una delle più sentite ed importanti.

Per ricostruire la città serviranno parecchie risorse ed energia, ma negli occhi di molti si vede ottimismo e sui volti, nonostante tutto, riappaiono i sorrisi.


*Foto e video di Nicola Rangeloni. Testo dal suo canale Telegram

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti