Non è Covid... e del colera che imperversa in Benin non interessa a nessuno

Non è Covid... e del colera che imperversa in Benin non interessa a nessuno

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Benin. Riferisce La Flamme, giornale del Partito comunista del Benin, che nella città di Parakou dal 1 novembre il colera imperversa, nel disinteresse delle autorità, come denuncia il Consiglio delle popolazioni di Bourgou. Ogni giorno diverse persone vengono ricoverate nel centro sanitario Zongo2. Il direttore dipartimentale della sanità, colonnello Ibrahim Cissé, nel suo comunicato stampa del 18 novembre 2021, ha dichiarato che non si trattava di colera. Eppure la gente muore con vomito e diarrea. Né il prefetto, né il sindaco, né il dipartimento della sanità sensibilizzano la popolazione sulle misure igieniche da osservare. Il centro sanitario Zongo2, che riceve i malati di colera, riceve anche donne incinte, donne in travaglio e in allattamento. I malati di colera sono alloggiati sotto un telone e sdraiati a terra. Non vengono isolati opportunamente.

Siccome non sono malati di Covid, sono poco interessanti. “L’epidemia di colera è capace di devastare una popolazione se le misure igieniche non sono osservate, ma appare poco preoccupante per le autorità, così zelanti nella cosiddetta lotta contro la Covid19”, spiega il Consiglio delle popolazioni. Viene poi denunciata la pressione su cittadini e lavoratori affinché accettino la vaccinazione anti-Covid19. Il Consiglio chiede dunque alle organizzazioni sociali e per i diritti umani per fare pressione sulle autorità responsabili del Dipartimento e sul Comune di Parakou affinché forniscano ai pazienti condizioni di ricovero adeguate e prendano misure urgenti per prevenire ed evitare lo sviluppo della malattia.

 

Marinella Correggia

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente