Gustavo Petro o Rodolfo Hernandez? I colombiani alle urne per eleggere il nuovo presidente

Gustavo Petro o Rodolfo Hernandez? I colombiani alle urne per eleggere il nuovo presidente

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Colombia torna nuovamente alle urne per decidere chi sarà il prossimo presidente tra Rodolfo Hernandez e Gustavo Petro, in un’elezione importante e decisiva come non mai. 

Il progressista Petro, 62 anni, ex sindaco di Bogotá, è affiancato da Francia Márquez come candidata alla vicepresidenza. Al primo turno, svoltosi il 29 maggio, questo duo ha ottenuto il maggior numero di voti, conquistando il 40,32% dei voti (8.527.768 voti).

Tra le principali proposte del Pacto Histórico vi sono un cambiamento del modello economico, con un impulso alla produzione agricola e alla riforma agraria; trasformazioni nella matrice energetica; politiche per promuovere l'uguaglianza e l'emancipazione delle donne; riforme nelle Forze di Sicurezza; il rispetto dell'Accordo di Pace raggiunto con le disciolte Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC), nonché la realizzazione di una riforma fiscale.

Da parte sua, l'indipendente Hernández (che ha incassato il sostegno del cosiddetto uribismo), di 77 anni, ex sindaco di Bucaramanga, ha candidato alla vicepresidenza vicepresidente Marelen Castillo. Al primo turno, il ticket ha ottenuto il 28,15% dei voti (5.953.209 voti).

Hernández, che ha guadagnato popolarità per le sue ‘performance’ sul social network TikToK, dove pubblica video eccentrici, ha proposto, tra le altre cose, di abbassare l'imposta sul valore aggiunto (IVA) dal 19% al 10%; di ridurre le barriere per i nuovi imprenditori e di promuovere l'imprenditoria digitale; più addestramento e formazione sui diritti umani per le forze di sicurezza; destinare all'istruzione il budget più consistente del governo; e, cercando di essere fedele al nome del suo partito, propone di creare un "istituto virtuale anti-corruzione" per restituire ai colombiani il denaro rubato.

Secondo gli ultimi sondaggi diffusi nel Paese sudamericano, c'è un pareggio tecnico tra i due candidati. I sondaggi, come quelli di Guarumo ed EcoAnalítica, GAD3, Yanhaas e il Centro Nacional de Consultoría, commissionati da diversi media locali, mostrano una percentuale di differenza molto bassa a favore di un candidato o dell'altro.

La Registraduría Nacional del Estado Civil pubblicherà questa domenica i bollettini di pre-conteggio per fornire informazioni sull'andamento della giornata elettorale. Tuttavia, questi rapporti avranno solo valore informativo e non legale.

I risultati ufficiali saranno resi noti una volta completato il processo di scrutinio, che comprende le fasi di conteggio, verifica, classificazione e consolidamento dei voti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO