"Abbiamo fallito": Giornale danese si scusa per la narrazione Covid basata sulla paura

"Abbiamo fallito": Giornale danese si scusa per la narrazione Covid basata sulla paura

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Un quotidiano in Danimarca ha offerto ai propri lettori pubbliche scuse per aver riportato le narrazioni del governo sulla pandemia di Covid-19 senza metterle in discussione. 

La presa di posizione arriva sulla stregua di quanto fatto dal tedesco Bild - il principale quotidiano della Germania - lo scorso agosto, quando ha chiesto scusa per una copertura sulla pandemia Covid basata sulla paura. Scuse particolari sono state rivolte ai bambini ai quali era stato detto "che stavano per uccidere la loro nonna".  

"Abbiamo fallito", si legge nel titolo dell'articolo di Ekstra Bladet, che continua con l’ammissione che "Per quasi due anni, noi - la stampa e la popolazione - siamo stati quasi ipnoticamente preoccupati dalle cifre quotidiane del coronavirus delle autorità”.

Questo l’articolo del quotidiano danese: 

ABBIAMO OSSERVATO le oscillazioni del pendolo numerico quando si trattava di contagiati, ricoverati in ospedale e morti per coronavirus. E ci è stato dato il significato dei più piccoli movimenti del pendolo stabiliti da esperti, politici e autorità, che ci hanno costantemente avvertito del mostro corona dormiente sotto i nostri letti. Un mostro che aspetta solo che ci addormentiamo per poter colpire nell'oscurità e nell'oscurità della notte.

LA COSTANTE prontezza mentale ha logorato tremendamente tutti noi. Ecco perché anche noi, la stampa, dobbiamo fare il punto sui nostri sforzi. E abbiamo fallito.

NON SIAMO stati abbastanza vigili sull’uscio quando le autorità hanno dovuto rispondere cosa significasse effettivamente che le persone sono ricoverate in ospedale con il coronavirus e non a causa del coronavirus. Perché fa la differenza. Una grande differenza. Esattamente, i numeri ufficiali dei ricoveri hanno dimostrato di essere del 27% superiori alla cifra effettiva di quanti ce ne sono in ospedale, semplicemente perché hanno il coronavirus. Lo sappiamo solo ora.

OVVIAMENTE, sono in primo luogo le autorità responsabili di informare la popolazione in modo corretto, accurato e onesto. I dati su quanti sono malati e morti di corona dovrebbero, per ovvi motivi, essere stati pubblicati molto tempo fa, quindi abbiamo ottenuto l'immagine più chiara del mostro sotto il letto.

IN TUTTO, i messaggi delle autorità e dei politici alle persone in questa crisi storica lasciano molto a desiderare. E quindi mentono sul come hanno agito quando parti della popolazione hanno perso fiducia in loro.

UN ALTRO esempio: i vaccini sono costantemente indicati come la nostra "super-arma". E i nostri ospedali sono chiamati "super-ospedali". Tuttavia, questi super-ospedali sono apparentemente sotto pressione, anche se quasi l'intera popolazione possiede una super-arma. Anche i bambini sono stati vaccinati su vasta scala, cosa che non è stata fatta nei nostri paesi vicini.

IN ALTRE PAROLE, c'è qualcosa qui che non merita il termine 'super'. Che si tratti dei vaccini, degli ospedali o di un misto di tutto questo, è la richiesta di ciascuno. Come minimo la comunicazione delle autorità alla popolazione non merita in alcun modo il termine di 'super'. Anzi. 

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma... di Marinella Mondaini Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO di Savino Balzano CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti