81% dei russi esprime fiducia in Putin (sondaggio VTsIOM)

81% dei russi esprime fiducia in Putin (sondaggio VTsIOM)

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Davvero, come raccontano i media occidentali in Russia c’è molto malcontento verso il presidente Putin e il suo governo?

Il Centro di ricerca sull'opinione pubblica della Russia ha intervistato 1.600 persone per scoprire i sentimenti dei cittadini russi nei confronti del governo federale. In sintesi, possiamo affermare che l’opinione è molto positiva. Inoltre, supportano non solo il presidente, ma anche il primo ministro. 

I sociologi hanno inoltre sondato cosa pensano i cittadini dell'operazione speciale in Ucraina; anch’essa viene approvata dalla maggioranza dei cittadini.

Questi i risultati del sondaggio effettuato da VTsIOM nel periodo dal 21 marzo al 27 marzo:  

Il 79% approvala gestione del presidente Putin.

Il 51,8% approva l'operato del primo ministro Mikhail Mishustin.

Il 52,4% è d'accordo con il lavoro complessivo del Consiglio dei Ministri.

È interessante notare che l'operazione militare in Ucraina ha notevolmente aumentato la credibilità del governo. Nell'ultima settimana di febbraio prima dell'inizio delle ostilità (dal 14 al 20), il 64,3% si fidava di Putin (63,1% dopo le vacanze di gennaio), Mishustin - 40,3%, Governo - 37,7%.

Il 76% dei russi sostiene l’azione in Ucraina. La popolarità dell'operazione speciale continua a crescere: VTsIOM riferisce che all'inizio del monitoraggio, l’intervento dell'esercito viene approvato dal 65% dei cittadini. 

In generale, all’aumentare delle pressioni esterne sulla Russia, più forte è il sostegno popolare verso le autorità. 

I sociologi del centro hanno inoltre sondato la fiducia individuale. L’81% esprime fiducia nei confronti di Putin: il 63% nel Primo Ministro Mishutin. 

Prima dell'inizio dell'operazione speciale, il 67,2% si fidava del presidente e il 49,9% si fidava del Primo Ministro.

La pressione totale e senza precedenti sul paese da parte degli Stati Uniti e dei suoi vassalli europei ha portato a un risultato completamente inaspettato e opposto per loro: un consolidamento assoluto, e ancora senza precedenti, della società attorno alla Russia, attorno alla protezione dei suoi interessi nazionali, attorno a Putin.  

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti