Xi Jinping - Portare avanti la nostra amicizia millenaria e creare insieme un futuro migliore

Xi Jinping - Portare avanti la nostra amicizia millenaria e creare insieme un futuro migliore

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Un articolo firmato dal presidente cinese Xi Jinping è stato pubblicato giovedì sul quotidiano saudita Al Riyadh, in occasione della sua partecipazione al primo Vertice Cina-Stati Arabi e al Vertice Cina-Consiglio di Cooperazione del Golfo, nonché della sua visita di Stato in Arabia Saudita nella capitale saudita Riyadh.

Questa è la traduzione in italiano dell’articolo intitolato: “Portare avanti la nostra amicizia millenaria e creare insieme un futuro migliore”.

 

Portare avanti la nostra amicizia millenaria e creare insieme un futuro migliore

Xi Jinping

Presidente della Repubblica Popolare Cinese


Torno a Riyadh portando con me la profonda amicizia del popolo cinese. Sono qui per unirmi ai miei amici arabi per il primo vertice Cina-Stati Arabi e il primo vertice Cina-Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG) e per effettuare una visita di Stato in Arabia Saudita. Concepita come un viaggio all'insegna del passato e, soprattutto, dell'apertura di un futuro migliore, la visita porterà avanti la nostra tradizionale amicizia e inaugurerà una nuova era nelle relazioni della Cina con il mondo arabo, con gli Stati arabi del Golfo e con l'Arabia Saudita.

Primo, un'amicizia antica che risale a migliaia di anni fa

Gli scambi tra la Cina e gli Stati arabi risalgono a più di 2.000 anni fa. I flussi costanti di carovane lungo la Via della Seta terrestre e le vele gonfie lungo la Via delle Spezie marittima hanno testimoniato come le civiltà cinese e araba abbiano interagito e si siano ispirate a vicenda in tutto il continente asiatico. Grazie a questi scambi, la porcellana cinese, la fabbricazione della carta e le tecniche di stampa sono state introdotte in Occidente, mentre l'astronomia, il calendario e la medicina arabi sono arrivati fino in Oriente. Abbiamo scambiato merci, stimolato l'innovazione, condiviso idee e diffuso i frutti degli scambi culturali nel resto del mondo, lasciando uno splendido capitolo nell'impegno tra Oriente e Occidente e nell'apprendimento reciproco.

I contatti tra la Cina e gli Stati arabi del Golfo sono ben documentati. Durante la dinastia Han orientale, Gan Ying, un emissario cinese, raggiunse i "mari occidentali", cioè il Golfo, nella sua missione presso l'Impero romano. Questa è la prima testimonianza ufficiale di inviati cinesi che raggiungono gli Stati arabi del Golfo. Più di 1.200 anni fa, un navigatore arabo, Abu Obeida, salpò dal porto di Sohar verso la città cinese di Guangzhou in un viaggio leggendario che fu poi adattato alle emozionanti e note avventure di Sindbad. Negli anni '80, una nave replica chiamata Sohar ha ripercorso la rotta aperta dagli antichi navigatori arabi, collegando il passato e le attuali interazioni amichevoli tra le due parti.

La Cina e l'Arabia Saudita si sono ammirate a vicenda e hanno condotto scambi amichevoli fin dall'antichità. Il profeta Maometto disse: "Cercate la conoscenza anche se dovete andare fino in Cina". Settecento anni fa, Wang Dayuan, un viaggiatore cinese della dinastia Yuan, arrivò alla Mecca, che descrisse come un luogo dai paesaggi meravigliosi, dal clima mite, dalle risaie fertili e da un popolo felice nel suo libro A Brief Account of Islands. Si tratta di un libro importante, grazie al quale i cinesi impararono a conoscere l'Arabia Saudita dell'epoca. Seicento anni fa, Zheng He, navigatore cinese della dinastia Ming, raggiunse Gedda e Medina durante i suoi viaggi per mare, lasciando dietro di sé molte storie di amicizia e di scambi che ancora oggi vengono ampiamente raccontate. Lo scavo archeologico congiunto cinese-saudita delle rovine del porto di al Serrian, condotto negli ultimi anni, ha portato alla luce molte porcellane delle dinastie cinesi Song e Yuan. Sono la testimonianza di tutte queste interazioni amichevoli.

Secondo, solidarietà e cooperazione per una comunità arabo-cinese con un futuro condiviso nella nuova era

Il mondo arabo è un membro importante del mondo in via di sviluppo e una forza chiave per sostenere l'equità e la giustizia internazionali. Il popolo arabo apprezza l'indipendenza, si oppone alle interferenze esterne, si oppone alle politiche di potere e alle maniere forti e cerca sempre di progredire. Gli Stati arabi sono dotati di diverse risorse, hanno costruito industrie con caratteristiche distintive, hanno ottenuto notevoli risultati nello sviluppo e hanno dimostrato enormi potenzialità. La civiltà araba sostiene la via di mezzo e la moderazione, incoraggia l'inclusione e l'apprendimento reciproco, si oppone allo scontro di civiltà ed è profondamente radicata nella sua ricca cultura e storia. Sulla mappa politica, economica o culturale del mondo, gli Stati arabi occupano sempre un posto di rilievo.

Dagli anni Cinquanta, la Cina ha stabilito relazioni diplomatiche con tutti gli Stati arabi. Le loro interazioni sono caratterizzate da comprensione reciproca, rispetto reciproco, assistenza reciproca e solidarietà. Sono diventati buoni amici che si trattano alla pari, buoni partner che perseguono il vantaggio reciproco e buoni fratelli che condividono il bene e il male. Nel XXI secolo, le relazioni Cina-Arabia hanno continuato a progredire in un panorama internazionale fluido e hanno raggiunto una crescita storica della fiducia politica, della cooperazione economica reciprocamente vantaggiosa e dell'apprendimento culturale reciproco sia in ampiezza che in profondità.

Nell'ultimo decennio, le relazioni Cina-Arabia sono entrate in una nuova era e hanno registrato una serie di risultati importanti e rivoluzionari in vari settori. Collettivamente, la Cina ha stabilito un partenariato strategico orientato al futuro di cooperazione globale e sviluppo comune con tutti gli Stati arabi. Singolarmente, la Cina ha stabilito un partenariato strategico globale o un partenariato strategico con 12 Stati arabi e ha firmato documenti sulla cooperazione Belt and Road con 20 Stati arabi. Tra i Paesi arabi, 17 hanno espresso il loro sostegno all'Iniziativa di sviluppo globale (GDI), 15 sono diventati membri della Banca asiatica per gli investimenti infrastrutturali e 14 hanno partecipato all'Iniziativa di cooperazione Cina-Lega degli Stati arabi sulla sicurezza dei dati.

Gli Stati arabi sostengono fermamente il principio di una sola Cina e appoggiano la Cina nella salvaguardia dei suoi interessi fondamentali. Allo stesso modo, la Cina sostiene gli Stati arabi nel sostenere la sovranità, l'indipendenza e l'integrità territoriale. Su questioni come la questione palestinese, il fermo sostegno della Cina agli Stati arabi è stato costante e incrollabile. I principali progetti infrastrutturali costruiti congiuntamente dalle due parti, tra cui la moschea di Djamaa El Djazair in Algeria, lo stadio di Lusail in Qatar, la nuova sede della Banca Centrale del Kuwait, nonché la diga di Merowe, l'innalzamento della diga di Roseires e il progetto del complesso di dighe dell'Alto Atbara in Sudan, sono diventati punti di riferimento dell'amicizia tra Cina e Arabia. La Cina ha creato 20 istituti Confucio e due classi Confucio negli Stati arabi. Più di 40 università cinesi insegnano l'arabo come materia principale, contribuendo così a far crescere l'amicizia tra Cina e Arabia con un'energia inesauribile.

Da quando è scoppiata la COVID-19, la Cina e gli Stati arabi si sono aiutati a vicenda e hanno affrontato insieme le difficoltà. Le due parti hanno portato avanti un'efficace cooperazione in settori quali la ricerca e l'applicazione di vaccini, la prevenzione e il controllo congiunto delle epidemie, la condivisione di esperienze, i servizi medici e i prodotti farmaceutici, dando un bell'esempio di solidarietà nella lotta contro il virus. Nell'ambito del Forum di cooperazione Cina-Stati Arabi, sono stati lanciati 17 meccanismi di cooperazione per ampliare e rafforzare l'agenda della cooperazione, dando un forte impulso alle relazioni Cina-Arabia e fornendo un paradigma per la solidarietà e la cooperazione tra i Paesi in via di sviluppo.

Il mondo sta vivendo cambiamenti epocali che non si vedevano da un secolo. Sia la Cina che gli Stati arabi devono affrontare la missione storica di realizzare il ringiovanimento nazionale e accelerare lo sviluppo nazionale. In questo nuovo contesto, la Cina lavorerà con gli Stati arabi per portare avanti la tradizionale amicizia e costruire insieme una comunità arabo-cinese con un futuro condiviso nella nuova era. La Cina e gli Stati arabi continueranno a tenere alta la bandiera della non ingerenza negli affari interni, si sosterranno a vicenda nella salvaguardia della sovranità e dell'integrità territoriale e sosterranno congiuntamente l'equità e la giustizia internazionali. Continueremo a rafforzare insieme la cooperazione della Belt and Road, a espandere la cooperazione pratica in settori quali l'alimentazione, l'energia, gli investimenti, i finanziamenti e i servizi medici, e a perseguire una cooperazione reciprocamente vantaggiosa di maggiore qualità e profondità. Continueremo ad agire congiuntamente sulla GDI e sull'Iniziativa di sicurezza globale, in modo da stabilizzare le regioni instabili e contribuire con maggiore energia positiva alla pace e allo sviluppo. Continueremo a sostenere congiuntamente la pace, lo sviluppo, l'equità, la giustizia, la democrazia e la libertà, i valori comuni dell'umanità, a cercare di sostituire l'allontanamento e lo scontro di civiltà con gli scambi e l'apprendimento reciproco, a promuovere la comprensione e l'affinità tra i nostri popoli e a costruire "un giardino di civiltà" caratterizzato da apprezzamento e ispirazione reciproci.

Terzo, impegno congiunto per coltivare il partenariato strategico Cina-CCG

Il CCG ha compiuto notevoli progressi nel suo processo di integrazione, che lo rende una delle organizzazioni regionali più dinamiche del mondo. Data la loro posizione geografica, i Paesi del CCG fungono da hub di collegamento tra Asia, Africa ed Europa. Dotati di ricche risorse energetiche, tra cui il 30% delle riserve di petrolio e il 20% delle riserve di gas naturale del mondo, i Paesi del CCG sono un serbatoio energetico per l'economia mondiale. Grazie al loro spirito pionieristico e intraprendente, i Paesi del CCG costituiscono un terreno fertile per le industrie ad alta tecnologia. Negli ultimi quarant'anni e oltre, il CCG ha lavorato duramente per costruire un mercato integrale, un'economia integrale e un sistema finanziario integrale nella regione e ha svolto un ruolo sempre più importante negli affari regionali e internazionali.

Nel corso degli anni, la Cina e i Paesi del CCG hanno mantenuto una crescita sana e costante delle relazioni bilaterali e hanno portato avanti una cooperazione ampia e approfondita con risultati tangibili in tutti i settori. Negli ultimi 10 anni, in particolare, le relazioni Cina-CCG sono cresciute di intensità profondamente e hanno dato risultati fruttuosi. La Cina è rimasta il principale partner commerciale del CCG e il più grande mercato di esportazione di prodotti petrolchimici. Nel 2021, gli scambi commerciali tra le due parti hanno superato i 230 miliardi di dollari e le importazioni cinesi di petrolio greggio dai Paesi del CCG hanno superato i 200 milioni di tonnellate. Le due parti hanno una cooperazione ampia e approfondita in settori tradizionali come la capacità produttiva, lo sviluppo delle infrastrutture, gli investimenti e la finanza. Anche la cooperazione nei settori ad alta tecnologia, tra cui le comunicazioni 5G, le nuove energie, lo spazio e l'economia digitale, sta prendendo piede. Il nuovo progetto di cooperazione nel settore manifatturiero intelligente e il nuovo panorama della cooperazione industriale hanno dato nuovo impulso allo sviluppo della Cina e dei Paesi del CCG.

Guardando al futuro, la Cina coglierà l'opportunità della creazione e del consolidamento del partenariato strategico Cina-CCG per consolidare la loro tradizionale amicizia e approfondire la fiducia reciproca. La Cina continuerà a sostenere fermamente i Paesi del CCG nel sostenere la sovranità, l'indipendenza, la sicurezza e la stabilità e continuerà a sostenere il CCG nell'accelerare l'integrazione e nel perseguire uno sviluppo diversificato. La Cina collaborerà con il CCG per promuovere un nuovo modello di cooperazione energetica su più fronti, accelerare un nuovo sviluppo della cooperazione finanziaria e degli investimenti, coltivare nuovi punti di forza negli scambi interpersonali ed esplorare nuove aree di cooperazione per l'innovazione. Tutto ciò contribuirà ad aumentare la convergenza di interessi tra la Cina e i Paesi del CCG.

Quarto, sforzi costanti per portare il partenariato strategico globale Cina-Arabia Saudita a nuovi livelli

L'Arabia Saudita è uno dei principali esportatori di energia al mondo e membro del G20. In qualità di partner strategico e vero amico, la Cina è rincuorata nel vedere che sotto la guida del re Salman e del principe ereditario Mohammed bin Salman, il popolo saudita sta marciando a grandi passi verso la Vision 2030 e sta compiendo importanti progressi nella riforma e nella diversificazione economica e sociale. Le principali iniziative di sviluppo dell'Arabia Saudita, tra cui l'Iniziativa verde per il Medio Oriente e l'Iniziativa verde saudita, hanno catturato l'attenzione di tutti. La sua statura e la sua influenza nei settori politici, economici ed energetici globali sono in crescita. Siamo orgogliosi del nostro buon amico per questi risultati.

Dall'instaurazione dei legami diplomatici, le relazioni tra Cina e Arabia Saudita hanno mantenuto una crescita robusta. In particolare, la cooperazione tra Cina e Arabia Saudita ha fatto grandi progressi negli ultimi 10 anni. Le due parti rispettano la sovranità e il percorso di sviluppo dell'altra, rispettano la storia e le tradizioni culturali dell'altra parte, si sostengono a vicenda nella difesa della sicurezza e della stabilità nazionale e intraprendono uno stretto coordinamento strategico. La cooperazione pratica si sta espandendo rapidamente. Sono stati avviati importanti progetti, tra cui la Yanbu Aramco Sinopec Refining Company, il progetto sino-saudita Gulei Ethylene Complex, il cluster industriale cinese nella città economica di Jazan, il progetto di infrastrutture e servizi del Mar Rosso, le comunicazioni 5G e le esplorazioni lunari congiunte. Gli scambi interpersonali continuano a crescere. Il corso di laurea in lingua cinese è ora disponibile in quattro università saudite e in otto scuole medie ed elementari sono previsti corsi facoltativi di lingua cinese. Hakim & Kong Xiaoxi, la prima coproduzione animata di Cina e Arabia Saudita, è molto apprezzata dai bambini, che hanno così potuto gettare il seme dell'amicizia tra Cina e Arabia Saudita nei loro cuori.

La Cina coglierà questa visita come un'opportunità per rafforzare il suo partenariato strategico globale con l'Arabia Saudita. Continueremo a darci reciprocamente comprensione e sostegno, a sostenere congiuntamente l'indipendenza e a opporci alle interferenze esterne. Sinergizzeremo ulteriormente la Belt and Road Initiative cinese e la Vision 2030 dell'Arabia Saudita, approfondiremo e concretizzeremo la cooperazione pratica in tutti i settori e aumenteremo la convergenza di interessi e la connettività tra i due Paesi. Rafforzeremo la collaborazione nell'ambito di quadri multilaterali come l'ONU, il G20 e l'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, praticheremo insieme un vero multilateralismo e contribuiremo maggiormente al mantenimento della pace e della stabilità in Medio Oriente e alla promozione dello sviluppo e della prosperità del mondo.

Lo scorso ottobre, il Partito Comunista Cinese ha riunito con successo il suo 20° Congresso Nazionale, e sta ora radunando e guidando il popolo cinese verso l'obiettivo di costruire un moderno Paese socialista sotto tutti i punti di vista. Come forza decisiva per la pace nel mondo e lo sviluppo comune, la Cina continuerà a impegnarsi per offrire nuove opportunità agli Stati arabi e a tutti gli altri Paesi del mondo attraverso il proprio sviluppo, e lavorerà con i nostri fratelli arabi per portare avanti la tradizionale amicizia e creare insieme un futuro migliore.

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

"BERSAGLI" - 11. Io e Te di Giovanna Nigi "BERSAGLI" - 11. Io e Te

"BERSAGLI" - 11. Io e Te

Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili" di Paolo Desogus Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili"

Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili"

7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano" di Francesco Santoianni 7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano"

7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano"

Gaza. Le parole da "giardiniere" di Borrell sugli aiuti umanitari di Marinella Mondaini Gaza. Le parole da "giardiniere" di Borrell sugli aiuti umanitari

Gaza. Le parole da "giardiniere" di Borrell sugli aiuti umanitari

NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro di Emanuele Dessì NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro

NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Sul femminicidio di Marco De Angelis Sul femminicidio

Sul femminicidio

Al principio era la crisi economica.... di Antonio Di Siena Al principio era la crisi economica....

Al principio era la crisi economica....

Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole di Gilberto Trombetta Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole

Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole

NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO di Michelangelo Severgnini NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO

NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO

Giacarta può essere sconfitta? di Federico Greco Giacarta può essere sconfitta?

Giacarta può essere sconfitta?

Dalla caccia, all'asta del Che Dalla caccia, all'asta del Che

Dalla caccia, all'asta del Che

A che ora è la terza guerra mondiale? (Seconda parte) di Giuseppe Masala A che ora è la terza guerra mondiale? (Seconda parte)

A che ora è la terza guerra mondiale? (Seconda parte)

La Francia vieta WhatsApp ai ministri di  Leo Essen La Francia vieta WhatsApp ai ministri

La Francia vieta WhatsApp ai ministri

L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese di Paolo Arigotti L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese

L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese

La causa occidentale della Guerra in Ucraina di Damiano Mazzotti La causa occidentale della Guerra in Ucraina

La causa occidentale della Guerra in Ucraina