Studio Discover Psychology: così controllano e manipolano il voto

Studio Discover Psychology: così controllano e manipolano il voto

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Un recente paper pubblicato su Discover Psychology (doi.org/10.1007/s44202-022-00057-z), analizza: 1) in che modo i tratti della personalità dei candidati influenzano il voto degli elettori, e 2) in che modo i tratti della personalità degli elettori influenzano il loro comportamento di voto.

L’analisi è realizzata su una banca dati di ricerche condotte perlopiù attraverso il framework dei Big Five o OCEAN:

Openness to experience: fuori dagli schemi, perspicace, loquace, originale, curioso.

Conscientiousness: attento, diligente, disciplinato, ambizioso, coerente, affidabile.

Extroversion: estroverso, energico, sicuro di sé.

Agreeableness: compassionevole, fiducioso, gentile, leale, bonario, cooperativo.

Neuroticism: instabile, autodistruttivo, pessimista, ansioso, insicuro, fifone.

Si tratta di uno schema per imbrigliare (concettualizzare) la personalità, in modo da avere un modello digeribile per un sistema di analisi predittiva di breve durata. In soldoni, si tratta di trovare uno schema efficiente per comprendere l’atteggiamento degli elettori e per capire cosa piazzare sulla scheda elettorale.

Il Big Five è stato in genere utilizzato dalle Risorse Umane per selezionare il personale o nel Marketing per scandagliare il pubblico e registrare le reazioni al lancio di prodotti di consumo.

Siccome il consumatore di politica è diventato esigente, tanto, e forse più, del consumatore di underwear, e cambia gusto a ogni stagione, determinando ribaltamenti impossibili e impensabili solo 20 anni fa, allora è diventato necessario usare nuove tecniche, diverse dai pipponi degli intellettuali organici o dei giornalisti di partito. La ricetta è diventata: meno scuole politiche e più Targeting e Meme.

I ricercatori dicono che è molto probabile che gli elettori si percepiscano come simili al candidato del partito che sostengono, e che i sostenitori del partito conservatore si distinguono per avere livelli elevati di Extroversion e Conscientiousness, mentre i sostenitori democratici presentano elevati livelli di Agreeableness e Openness to experience.

Per noi, consumatori di biscotti, bibite gassate e carta igienica 10 rotoli, tutto ciò non è una novità. Sappiamo bene quanta fatica fa un candidato per somigliare ai propri elettori, sappiamo delle camicie sudate da De Michelis al Cocoricò, del sesso di Berlusconi, della prestidigitazione di Renzi e dello Stend-up Commedy che è seguito.

Lo studio ha esaminato database elettronici da gennaio 2000 a luglio 2019. Non si tratta di dati bruti. Non bisogna stancarsi di ribadirlo. Una stretta cerchia di tecnici ed esperti di programmazione e di logistica – spesso usciti dalle facoltà di matematica – forniscono alle scienze umane dati trattati. Queste scienze, dunque, lavorano spesso su dati di seconda mano. Lavorano su campioni, su sequenze tagliate ad arte per essere digerite da algoritmi e per essere conformi alla capacita di elaborazione e memorizzazione delle macchine e ai loro costi di gestione e mantenimento, eccetera.

La spremitura - data mining – eseguita dalle scienze umane e psicologiche è, a sua volta, ottenuta tramite tecniche di clustering, reti neuronali, alberi di decisione e gabole varie, e tutto ciò perché, la quantità di dati supera le capacità di elaborazione di singoli uomini o di gruppi di ricercatori. Pertanto, si lavora su una base di dati trattati che vengono ritrattati con macchine e sistemi complessi di calcolo. Tutto ciò al fine di avere Predizioni di Breve Periodo per sapere in anticipo, magari solo di 40 giorni, dove il mercato elettorale si indirizza e piazzargli il prodotto giusto, bello, confezionato con i fiocchi.

Infine bisogna dire che tutta questa macchina, ben oleata con i sistemi e i metodi che conosciamo, esercita un potere performativo. Non si limita a registrare cosa gli elettori vogliono. Il sistema OCEAN – il framework dei Big Five – contribuisce a indirizzare il voto. Nel mentre misura, crea ciò che misura, crea un politico per degli elettori e degli elettori per un politico. Costruisce il consenso, anzi, fabbrica le elezioni – nel senso etimologico della parola, le istruisce, le simula, le manipola.

Leo Essen

Leo Essen

Ha studiato all’università di Bologna con Gianfranco Bonola e Manlio Iofrida. È autore di Come si ruba una tesi di laurea (K Inc, 1997) e Quattro racconti al dottor Cacciatutto (Emir, 2000). È tra i fondatori delle riviste Il Gigio e Da Panico. Scrive su Contropiano e L’Antidiplomatico.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti