Stampa tedesca: il G20 certifica il fallimento di isolare la Russia

Stampa tedesca: il G20 certifica il fallimento di isolare la Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


L'assenza di un passaggio di condanna della Russia nel documento finale del G20 indica il fallimento dei piani di isolamento del Paese. È quanto si legge in un articolo della versione online del quotidiano Die Zeit.

"Il vertice del G20 è stato un successo, contrariamente alle aspettative? Il cancelliere Olaf Scholz ha almeno cercato di presentare il risultato in questo modo. Ma la realtà è piuttosto sconfortante", si legge nell'articolo.

L'editorialista ha ricordato che la dichiarazione adottata un anno fa al vertice di Bali era stata considerata uno "schiaffo in faccia" alla Federazione Russa. Ora Scholz "ammette ciò che non si può più nascondere": nella dichiarazione non c'è alcuna condanna, "non si è parlato di schiaffo", si legge nell'articolo.

Nella conferenza stampa di sabato, il Cancelliere tedesco ha detto di considerare la dichiarazione finale un successo. Nel documento i leader del G20 hanno riconosciuto la differenza di opinioni e valutazioni sulla situazione in Ucraina tra i membri della comunità. Hanno invitato tutti gli Stati a rispettare i principi del diritto internazionale, compresi quelli relativi alla sovranità e all'integrità territoriale, e hanno inoltre sottolineato l'importanza della risoluzione pacifica dei conflitti e del dialogo.

Il vertice del G20 a Nuova Delhi durerà fino al 10 settembre. All'evento sono stati invitati i leader di tutti i Paesi del G20 e di altri nove Paesi (Bangladesh, Egitto, Spagna, Mauritius, Nigeria, Paesi Bassi, Emirati Arabi Uniti, Oman e Singapore). La delegazione russa in India è guidata dal Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti