"Se anche solo un lavoratore portuale resterà fuori per il Green Pass non entreremo nessuno"

"Se anche solo un lavoratore portuale resterà fuori per il Green Pass non entreremo nessuno"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Dopo le proteste dei lavoratori del porto di Trieste anche a Genova i portuali hanno fatto sentire la loro voce contro il green pass, dal 15 ottobre obbligatorio presentarlo per chi lavora nel settore pubblico quanto nel privato.

Non è una questione pro o contro il vaccino, molti dei lavoratori del porto di Genova sono vaccinati la questione è diversa. Lo ribadiscono, la sicurezza non c'entra nulla, è solo un pretesto "un tentativo autoritario che il padronato usa per rendere i lavoratori ancora più sottomessi è sottoposti a una logica di dominio che nulla ha a che fare con la sicurezza'" si legge in un post Facebook del Collettivo autonomo lavoratori portuali.

 

 

Allo stesso tempo le maestranze del porto genovese avvertono che sarà "una questione che non affronteremo solo il 15 ottobre. Risponderemo al tentativo di imporre il greenpass nello stesso modo in cui rispondiamo ai continui attacchi ai diritti, alla sicurezza, ai salari dei lavoratori." Inoltre, precisano che "per chi come noi il porto lo lavora,spesso lo ama e talvolta lo odia sa perfettamente che l'iper operatività del porto annullerà di fatto nel brevissimo periodo il dispositivo e che la “sicurezza” di cui ha bisogno non si misura a colori verde o rosso!!!"



Piano contro Mercato. Per un salario sociale di classe



C'è anche un aspetto già sottolineato dai loro compagni a Trieste, durante questi 2 anni di pandemia nessuno si è posto il problema se lavorassero in sicurezza o meno, bisognava trasportare le merci, infatti, ricordano come "il porto di Genova come tutti gli altri porti e comparti logistici ha vissuto questi due anni di pandemia in condizioni estreme e spesso pericolosamente contraddittorie."

Come nel loro Dna di decenni di lotta, i portuali di Genova concludono: "A voi lasciamo le vostre buffonate. A noi preparare le nostre barricate. Lunedì 11 ottobre blocchi in porto sciopero generale."

Nulla più delle parole di questo operaio di Trieste vi può dare il senso della battaglia in corso. Lo dice da vaccinato, ma con determinazione sancisce come "Se anche solo un lavoratore portuale resterà fuori per il Green Pass non entreremo nessuno".

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti