Putin propone soluzione politica in Ucraina a Biden

Putin propone soluzione politica in Ucraina a Biden

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Timido disgelo o mossa opportunistica per provare ad occultare la postura aggressiva statunitense nei confronti della Russia?

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden in una telefonata con il suo omologo russo Vladimir Putin ha affermato di prendere in considerazione un possibile incontro personale di altissimo livello nel prossimo futuro. 

Il servizio stampa del Cremlino ha reso noto che i due presidenti hanno discusso in dettaglio lo stato attuale delle relazioni russo-statunitensi e alcuni aspetti dell'agenda internazionale. "Il presidente degli Stati Uniti ha proposto di considerare la possibilità di tenere un incontro personale al massimo livello nel prossimo futuro", si legge nella dichiarazione diffusa dal Cremlino. 

Il servizio stampa del Cremlino ha sottolineato che i presidenti hanno espresso "disponibilità a continuare il dialogo su temi chiave per garantire la sicurezza globale che soddisfino gli interessi non solo della Russia e degli Stati Uniti ma anche dell'intera comunità internazionale".

"Joe Biden ha espresso interesse a normalizzare lo stato delle cose su un piano bilaterale e stabilire una cooperazione stabile e prevedibile sui problemi più gravi come garantire stabilità strategica e controllo degli armamenti, il programma nucleare iraniano, la situazione in Afghanistan e il cambiamento climatico globale”. 

Riguardo il fronte caldissimo dell’Ucraina, si legge nella dichiarazione che “durante lo scambio di opinioni sulla crisi interna ucraina, Vladimir Putin ha delineato approcci alla soluzione a livello politico basati sul pacchetto di misure decise a Minsk”. 

La Casa Bianca a tal proposito rende noto che “il presidente Biden ha sottolineato l'impegno incrollabile degli Stati Uniti per la sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina”. Inoltre Biden “ha espresso le nostre preoccupazioni per l’attività militare russa nella Crimea occupata e ai confini dell'Ucraina”. 
 
L’agenzia TASS ricorda che questa è la seconda telefonata tra Putin e Biden.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti