Presidente emerito della Corte Costituzionale su Green Pass e controlli: «No a Stato di polizia»

Presidente emerito della Corte Costituzionale su Green Pass e controlli: «No a Stato di polizia»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Sull’annosa questione riguardante il green pass in bar e ristoranti e i controlli che per qualcuno sarebbero a carico degli esercenti, interviene il presidente emerito della Corte Costituzionale Cesare Mirabelli: «Il Green Pass deve essere esibito, ma immaginare che siano tutti dei farabutti è un'esagerazione. Un controllo a campione per chi esce dai locali può essere fatto dalle forze dell'ordine, ma non si crei uno Stato di polizia nei ristoranti. Il gestore non può chiedere un documento d'identità ai clienti, a meno che il Green Pass non risulti falso. Il cliente però può a quel punto andarsene senza esibire nulla perché il gestore non è titolato a fargli una multa», queste le parole del giurista all’Adnkronos. 

«Il controllo - sottolinea Mirabelli - può esserci nei pubblici esercizi perché c'è il rischio di contagio nei luoghi chiusi, ma una volta esibito il Green Pass, il gestore di un locale non può fare altre indagini, non deve schedare perché non ha la funzione di individuare una persona. Dove infatti non c'è la necessità di un controllo nominativo si crea un'eccedenza. I vincoli, se ci devono essere, devono essere adeguati e proporzionati all'obiettivo da raggiungere. Inoltre, devono essere temporanei. Per alcune attività è però un onere perché deve avere i requisiti di carattere sanitario».

«La normativa nazionale sul Green Pass - conclude Mirabelli - non è in contrasto con quella dell'Ue. Non in ogni diversità di trattamento c'è discriminazione. Viene infatti garantita libertà di scelta sul vaccino perché il certificato prevede la possibilità di eseguire un tampone. Credo però dovrebbe essere gratuito per chi non può vaccinarsi per motivi medici. In Germania è gratuito in modo generalizzato. E' pur vero che si sta andando verso un obbligo vaccinale per gradi, con il Green Pass è quasi un obbligo indotto».

Il governo uscirà dall’ambiguità e si dirigerà verso un vero obbligo vaccinale come immagina il giurista? Al momento non sembra il governo voglia imporre questo obbligo. Almeno non apertamente, visto che l’introduzione del lasciapassare costituisce una sorta di obbligo surrettizio.  

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Una rosa bianca in onore di José Martí di Geraldina Colotti Una rosa bianca in onore di José Martí

Una rosa bianca in onore di José Martí

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti