Nato, le parole (pericolosissime) della Meloni al vertice Italia-Romania

Nato, le parole (pericolosissime) della Meloni al vertice Italia-Romania

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Pasquale Cicalese


Mettiamo le cose in chiaro. La Russia, se non attaccata, non attaccherà Polonia, la Germania ecc. Ma se attaccata la sua potenza di fuoco sarà inarrestabile. I fatti di febbraio 2022, come la stessa Meloni anni prima disse, erano dovuti ai massacri dei civili del Donbass ad opera della junta nazista ucraina, a seguito del golpe di Maidan voluto dalla Nato, dalla Germania e dalla Francia che non rispettarono gli accordi di Minsk.

Lo stesso Biden e suo figlio, assieme alla Nuland nazista soffiarono sul fuoco.

Era l'inizio della guerra eurasiatica volta a colpire la Cina, indebolendo la Russia. La Nato è la principale responsabile di ciò che è successo. Dunque se la Premier Meloni oggi al vertice Italia-Romania dice che la Nato deve stare unita e difendere i confini orientali, arricchitisi grazie a noi italiani come contribuenti netti in ambito Ue per decenni, che ci ha fatto perdere risorse interne per la popolazione italiana, afferma il falso storico-politico. Per giunta vuole che la sfera si allarghi al fronte sud, militarizzando il Mezzogiorno d'Italia. Può ammiccare il calabrese Occhiuto, non certo l'arguto De Luca, che li sta giustamente massacrando per la loro ignoranza. La Nato non ha piu' ruolo difensivo visto che il Patto di Varsavia non esiste piu', è solo offensivo, su scala globale. Lo stesso appoggio ad Israele e l'aumento delle spese militari, condannate da Papa Francesco, sembrano inarrestabili. Ci si avvia, anche grazie alla Meloni, incapace di diplomazia, allo scenario del 1913. Che si prenda la sua responsabilità.


--------------

LEGGI DI PASQUALE CICALESE: "5O ANNI DI GUERRA AL SALARIO"

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti