L'arma russa che trasforma i caccia F-35 in rottami metallici

L'arma russa che trasforma i caccia F-35 in rottami metallici

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Di solito si tende a considerare i caccia F-35 statunitensi come i velivoli capaci di dare agli Stati Uniti la superiorità nei cieli. Però questa è un’idea che mostra una certa ‘vecchiaia’. Cina e Russia hanno le contromisure adatte per fermare i raid dei caccia stealth individuandoli e mettendoli finanche fuori uso. 

Secondo il sito web di Sina Military, i piloti statunitensi di aerei F-35 lamentano problemi di comunicazione e malfunzionamenti nei sistemi di bordo dei loro aerei quando si avvicinano ai confini occidentali della Russia.

I sistemi di bordo dei caccia da combattimento di quinta generazione F-35 dell'aeronautica statunitense sono andati fuori servizio a causa dell'interferenza creata dai sistemi di guerra elettronica Murmansk-BN. I caccia stealth statunitensi subiscono frequenti guasti del loro equipaggiamento avionico sul Mar Nero e sul Mar Baltico. I sistemi di interferenza della guerra elettronica delle forze armate russe iniziano a mostrare un notevole impatto sui caccia stealth dell'aeronautica statunitense, come evidenzia Sina Military.

Gli esperti della pubblicazione cinese presumono che gli F-35 cadano semplicemente sotto gli attacchi dei potenti sistemi di guerra elettronica russi Murmansk-BN schierati nelle regioni di Murmansk e Kaliningad, nonché in Crimea. I sistemi possono disabilitare i sistemi elettronici a distanze superiori a 3000 chilometri.

In precedenza, la NATO si è ripetutamente lamentata dei sistemi di guerra elettronica a lungo raggio della Russia schierati sul territorio russo. Se usati a piena potenza, i sistemi potrebbero rovinare completamente il costoso equipaggiamento avionico a bordo dei caccia F-35, trasformando gli aerei in nient'altro che rottami metallici.

Il sistema Murmansk-BN copre l'intera gamma delle onde corte con frequenze da 3-30 MHz comunemente utilizzate da navi da guerra e aerei. Durante la scansione di vaste aree e la rilevazione di sorgenti di emissioni radio, i trasmettitori di Murmansk-BN iniziano a disturbare i segnali radio a banda stretta, impedendo così al nemico di scambiare dati.

Murmansk-BN è in grado di disturbare le comunicazioni tra navi da guerra, aerei e satelliti. Il sistema è anche in grado di bloccare il flusso di informazioni dai satelliti a specifiche unità di combattimento, disabilitando così i satelliti di ricognizione bersaglio dal guidare il missile al suo bersaglio.

Insomma, la tanto sbandierata superiorità statunitense nei cieli, sembra essere un’idea vetusta e ormai archiviata.  

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti