La Cina punta sulla produttività totale dei fattori produttivi

La Cina punta sulla produttività totale dei fattori produttivi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Nei siti economici la notizia che la borsa di Shanghai era positiva perchè Xi Jinping aveva reso noti mega investimenti pubblici.

Sembra quasi la solita litania cinese degli ultimi 25 anni, tanti miliardi agli investimenti nel mentre l’Occidente chiede di aumentare i consumi e quindi le importazioni.

Gli analisti non considerano un fatto: i cinesi sono marxisti, non keynesiani, puntano sulla produttività totale dei fattori produttivi, e sulla produttività del lavoro, come misure macroeconomiche per sostenere i salari, diretti ed indiretti. Come ho scritto nel mio libro Piano contro mercato, che prossimamente vedrà nelle librerie la seconda edizione arricchita di 16 articoli, la Cina ha puntato sugli investimenti, come suggeriva ai paesi occidentali Schumpeter, per modernizzare il Paese. Nell’articolo qui sotto c’è l’elenco delle misure, è impressionante, se solo 1/10 venisse realizzato in Italia avremmo il miracolo economico del XXI secolo. La produttività totale dei fattori produttivi è servita ai cinesi come misura propedeutica, dopo il 2008, e attraverso la Legge del Lavoro, per reflazionare i salari e costruire una rete primordiale di salario sociale, sull’esempio italiano e francese del dopoguerra. Simile strategia la applicano a livello internazionale mediante la Belt and Road, la Via della Seta, volta a reflazionare, mediante le infrastrutture, le economie asiatiche e africane. Sul piano internazionale vanno a rilento, anche per la guerra che gli Usa fanno, sul piano interno accelerano. Su questo blog alcuni mesi fa si è data notizia di una forte politica fiscale a favore delle micro e piccole imprese. Ora è la volta delle infrastrutture.  Forse in un tempo prossimo di ulteriori misure di salario sociale. Vanno piano, hanno tutto il tempo a disposizione. Buona lettura.

 

Il presidente Xi chiede di portare avanti lo sviluppo delle infrastrutture Fonte: XinhuaEditore: PECHINO, 27 aprile (Xinhua) – Il presidente cinese Xi Jinping, anche segretario generale del Comitato centrale del Partito Comunista Cinese (PCC), presidente della Commissione militare centrale e direttore della Commissione centrale per gli affari finanziari ed economici (CCFEA) , ha presieduto martedì l’11 una riunione della CCFEA per discutere questioni relative allo sviluppo completo delle infrastrutture e all’attuazione delle decisioni e dei piani presi dalla CCFEA dal 19° Congresso Nazionale del CPC nel 2017. Le infrastrutture sono alla base dello sviluppo economico e sociale. È essenziale coordinare lo sviluppo e la sicurezza e ottimizzare la disposizione, la struttura, la funzione e la modalità di sviluppo delle infrastrutture per sviluppare un moderno sistema infrastrutturale, gettando così solide basi per la costruzione completa di un moderno paese socialista, ha sottolineato Xi. La CCFEA è un’istituzione importante per il Comitato Centrale del PCC per esercitare la leadership sul lavoro economico. Tutte le regioni ei dipartimenti devono comprendere appieno le decisioni ei piani della commissione e compiere sforzi concertati per metterli in pratica. Il premier Li Keqiang, membro del Comitato Permanente dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC, e vicedirettore del CPCEA, Wang Huning, un membro del Comitato Permanente dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC, un membro del Segretariato del PCC All’incontro hanno partecipato il Comitato Centrale e anche un membro della CCFEA, il Vice Premier Han Zheng, un membro del Comitato Permanente dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC e anche un membro della CCFEA. La Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma, il Ministero dell’industria e delle tecnologie dell’informazione, il Ministero dei trasporti, il Ministero dell’edilizia abitativa e dello sviluppo urbano-rurale, il Ministero dell’agricoltura e degli affari rurali e il Ministero delle risorse idriche hanno presentato relazioni sull’avanzamento dello sviluppo delle infrastrutture. La Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma, il Ministero della scienza e della tecnologia, il Ministero dell’ecologia e dell’ambiente, il Ministero dell’agricoltura e degli affari rurali, il Ministero della gestione delle emergenze e la Banca popolare cinese hanno presentato relazioni sull’attuazione delle decisioni della CCFEA e piani dal 2017. Dal 18° Congresso Nazionale del PCC nel 2012, la Cina ha ottenuto una serie di risultati leader a livello mondiale nelle principali strutture sci-tech, progetti di tutela dell’acqua, hub di trasporto, infrastrutture dell’informazione e riserve strategiche nazionali, assistendo a un balzo in avanti nel suo sviluppo complessivo delle infrastrutture, secondo l’incontro. Ma è importante notare che lo sviluppo delle infrastrutture della Cina non è ancora all’altezza delle esigenze dello sviluppo e della sicurezza nazionale. Il progresso dello sviluppo delle infrastrutture è di grande importanza per garantire la sicurezza nazionale, facilitare i flussi economici, promuovere un’interazione positiva tra circolazione interna e circolazione internazionale, espandere la domanda interna e promuovere uno sviluppo di alta qualità. La commissione ha sottolineato che al momento e per un po’ di tempo dobbiamo attenerci alla filosofia di sviluppo incentrato sulle persone e rimanere concentrati sulla risoluzione dei problemi e sul raggiungimento degli obiettivi. Dobbiamo anche bilanciare gli imperativi di sviluppo e sicurezza, garantire una pianificazione sistematica e un coordinamento generale e rafforzare gli anelli deboli in modo mirato. Ha chiesto di migliorare la disposizione, la struttura, la funzione e la modalità di sviluppo delle infrastrutture e di mobilitare tutta la società per costruire una rete infrastrutturale moderna, che dovrebbe garantire non solo benefici economici, ma anche benefici sociali, ecologici e di sicurezza. Tutto ciò servirà alle principali strategie nazionali, sosterrà lo sviluppo economico e sociale e getterà solide basi per la costruzione di un moderno paese socialista a tutti gli effetti. La commissione ha sottolineato la necessità di rimanere orientati al futuro mentre avanza lo sviluppo delle infrastrutture. Aumenteremo il sostegno allo sviluppo e alla protezione dello spazio territoriale, alla distribuzione delle forze produttive e alle grandi strategie nazionali e accelereremo la costruzione di nuove tipologie di infrastrutture potenziando quelle tradizionali. È necessario agire in modo proattivo, ha affermato. Saranno elaborati piani per la costruzione di infrastrutture che aiutino a guidare lo sviluppo industriale e a salvaguardare la sicurezza nazionale, ma il ritmo della pianificazione futura dovrebbe essere mantenuto appropriato. Dovrebbero essere fatti piani sani. Seguendo la nuova filosofia di sviluppo, procederemo da una prospettiva del ciclo di vita completo per bilanciare il layout di tutti i tipi di infrastruttura e promuovere l’interconnettività, la crescita condivisa attraverso la collaborazione, il coordinamento e l’interazione, ha affermato la commissione. Dovrebbe essere adottato un approccio su più fronti per promuovere lo sviluppo delle infrastrutture a diversi livelli su base categorizzata, sfruttando appieno i ruoli del governo e del mercato, delle autorità centrali e regionali, nonché del capitale pubblico e privato. I vantaggi contano. Prenderemo in considerazione i vantaggi economici su un ampio orizzonte e miglioreremo i rendimenti globali dei progetti infrastrutturali durante l’intero ciclo di vita. Dobbiamo migliorare tutti i tipi di reti nell’ambito delle infrastrutture cinesi, come quelle per i trasporti, l’energia e la tutela dell’acqua, con l’obiettivo di aumentare la loro interconnettività, rafforzare i collegamenti deboli e consolidare i collegamenti forti, in modo da aumentarne i benefici, la commissione notato. Costruiremo il quadro per le reti di trasporto multidimensionali integrate nazionali a un ritmo più rapido. Miglioreremo la pianificazione e la costruzione di porti e corsi d’acqua costieri e interni per migliorare il sistema nazionale di trasporto dell’acqua. Svilupperemo reti intelligenti distribuite, costruiremo una serie di nuove basi energetiche verdi a basse emissioni di carbonio e miglioreremo rapidamente gli oleodotti e i gasdotti.

Accelereremo la costruzione della struttura e delle arterie dei corsi d’acqua nazionali, con particolare attenzione allo sviluppo e alla modernizzazione delle principali fonti d’acqua, delle aree irrigate e dei bacini di contenimento delle inondazioni. Le infrastrutture per le industrie dell’informazione, della scienza e della tecnologia e della logistica devono essere potenziate. Verranno elaborati piani per costruire strutture per una nuova generazione di supercalcolo, cloud computing, piattaforme di intelligenza artificiale e reti a banda larga. La pianificazione e la costruzione di importanti infrastrutture sci-tech saranno avanzate. Costruiremo hub di trasporto completi e relativi sistemi di raccolta, distribuzione e trasporto.

Formuleremo anche piani per costruire una serie di aeroporti per il trasporto di merci regionali, generali e. Le infrastrutture urbane saranno migliorate per creare spazi abitativi di alta qualità nelle città. Richiede sforzi per promuovere il trasporto integrato nei cluster urbani, costruire reti ferroviarie interurbane convenienti e altamente efficienti, sviluppare ferrovie intraurbane e sistemi di trasporto ferroviario urbano e costruire sistemi di traffico stradale completi. È anche importante costruire in modo ordinato gallerie sotterranee e sviluppare i sistemi per il controllo delle inondazioni urbane, il drenaggio, nonché la raccolta e lo smaltimento delle acque reflue e dei rifiuti. Inoltre, gli sforzi saranno raddoppiati per costruire infrastrutture di prevenzione e mitigazione dei disastri, strutture di emergenza sanitaria e infrastrutture intelligenti su strada, alimentazione elettrica e trasporti pubblici. Anche le infrastrutture agricole e rurali saranno migliorate in modo che le infrastrutture modernizzate favoriscano la modernizzazione agricola e rurale. Miglioreremo l’irrigazione dei terreni agricoli e la tutela dell’acqua, costruiremo terreni coltivati ??di alto livello e garantiremo che le strade rurali siano ben costruite, gestite, mantenute e gestite per aggiornare i sistemi di trasporto rurali.

Accelereremo inoltre la costruzione di strutture logistiche della catena del freddo urbane e rurali, avvieremo progetti di approvvigionamento idrico su larga scala e costruiremo ulteriormente strutture per la raccolta e il trattamento delle acque reflue e dei rifiuti rurali. Inoltre, dobbiamo rafforzare l’infrastruttura di sicurezza nazionale e muoverci più rapidamente per migliorare la nostra capacità di rispondere a situazioni estreme. La commissione ha sottolineato la necessità di aumentare il sostegno allo sviluppo delle infrastrutture. Sotto la guida unificata del Comitato Centrale del PCC, stabiliremo un meccanismo di coordinamento per lo sviluppo delle principali infrastrutture, per coordinare la pianificazione e lo sviluppo delle infrastrutture in vari settori e regioni e garantire la fornitura di terra, mare, energia e altre risorse e fattori di produzione. Per soddisfare le esigenze di finanziamento per lo sviluppo delle infrastrutture, amplieremo i canali di finanziamento a lungo termine, aumenteremo il contributo fiscale e garantiremo meglio il fondo per lo sviluppo di grandi progetti infrastrutturali nazionali.

Standardizzeremo anche il modello di partenariato pubblico-privato (PPP) per garantirne lo sviluppo in trasparenza e guideremo il capitale privato nel funzionamento dei servizi pubblici comunali. Dobbiamo perseguire una crescita guidata dall’innovazione, aumentare la ricerca e lo sviluppo nelle tecnologie di base e assicurarci che le nostre tecnologie relative alle infrastrutture siano autosufficienti e che i loro rischi siano meglio controllati. È necessario coltivare una miriade di scienziati e ricercatori, ampliare il team di lavoratori qualificati e formare un gran numero di ingegneri eccezionali. Dal 19° Congresso Nazionale del PCC, la CCFEA ha condotto studi approfonditi su una serie di questioni importanti di importanza fondamentale e di vasta portata e ha fornito una guida strategica, ha osservato la commissione. Per rafforzare la leadership del Comitato Centrale del PCC sul lavoro economico, dobbiamo enfatizzare la guida politica e adottare un approccio olistico. Dobbiamo anche coordinare lo sviluppo e la sicurezza, formulare strategie valide e promuovere l’innovazione nella pratica e nella teoria. Inoltre, devono essere presi in considerazione sia i bisogni a breve che a lungo termine, affrontando sia i sintomi che le cause profonde e tutte le politiche attuate alla lettera.

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci di Francesco Erspamer  Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Ucraina, Draghi come Badoglio di Giorgio Cremaschi Ucraina, Draghi come Badoglio

Ucraina, Draghi come Badoglio

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano" di Francesco Santoianni Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi? di Savino Balzano Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi?

Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi?

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

L'attacco al salario e il golpe del 1992 di Pasquale Cicalese L'attacco al salario e il golpe del 1992

L'attacco al salario e il golpe del 1992

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO di Gilberto Trombetta DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti