"Israele voleva che l'esercito russo abbattesse un aereo civile in Siria"

"Israele voleva che l'esercito russo abbattesse un aereo civile in Siria"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il regime israeliano ha effettuato ieri sera l'ennesimo attacco aereo, lanciati dalla zona a sud-est di Beirut, verso la Siria, mirando principalmente ad alcuni punti della periferia di Damasco e alla periferia della città di Homs. L'attacco è stato respinto dalla difesa aerea siriana.

Oggi, il portale dell'aviazione russa  Avia.pro, ha denunciato che queste "azioni apertamente terroristiche" dell'esercito israeliano si esprimono non solo nel suo attacco alla Siria, ma anche nel tentativo di ottenere la distruzione di aerei civili nello stesso momento.

La fonte ha spiegato che, nel suo attacco alla Siria la scorsa notte, Israele ha cercato di incastrare l'esercito russo nascondendosi dietro tre aerei civili. "Tuttavia, grazie al fatto che la situazione è stata completamente controllata dal sistema di difesa aerea russo, S-400 , la tragedia è stata evitata", ha sottolineato.

In questo senso, il media russo ha specificato che Israele nascondendosi dietro aerei civili che sorvolavano il territorio della Siria, del Libano e del Mar Mediterraneo orientale, alcuni dei suoi missili non potevano essere abbattuti.

Tuttavia, la fonte ha rimarcato che, questa volta, Israele ha cercato di incriminare la Russia, dal momento che, poche settimane fa, si è appreso che le truppe siriane sono riuscite a respingere con successo "13 dei 14 missili israeliani" sparati contro la Siria a causa di " aiuti militari” russi

“Questo è un flagrante atto di terrorismo che deve essere indagato. Forse l' Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (Icao)  dovrebbe prestare attenzione a tali azioni da parte di Israele”, ha sottolineato un esperto russo.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti