India, il Kerala dimostra come il socialismo reale costruisce una società più giusta

India, il Kerala dimostra come il socialismo reale costruisce una società più giusta

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La coalizione animata dal CPI-M (Partito Comunista dell'India-Marxista) ha ottenuto un secondo mandato consecutivo vincendo le elezioni nello Stato del Kerala.

 Dalla loro prima vittoria nel 1957, i comunisti hanno combattuto per trasformare questo Stato in 33 milioni di abitanti nella vetrina sociale dell'India.

Il Kerala va visitato per capirlo. Non è un eldorado, certo, ma è lo Stato che ha l'Indice di Sviluppo Umano più alto di tutti gli Stati indiani.

Vi sono quasi 3000 istituti medici, pari al 20 % di tutti gli istituti indiani. Grazie a un sistema sanitario universale e gratuito, l'aspettativa di vita raggiunge i 77 anni, la media indiana è di 68 anni.

Il 95 % dei parti avviene in ospedale, permettendo di abbassare notevolmente la mortalità infantile. Tutti gli alloggi hanno elettricità e sono dotati di sanitari, che non è così nel resto del paese.

L'istruzione è gratuita e obbligatoria e il tasso di alfabetizzazione è pari al 92 % per le donne e al 96% maschile, contro il 48 % femminile e il 60 % per gli uomini India. Le donne kerasi sono in prima fila nelle lotte sociali, e la ministra della Salute è stata recentemente premiata dall'OMS per la sua azione contro la pandemia.

Quando la metropolitana di Kochi è stata messa in servizio, le autorità hanno deciso che i 900 posti di lavoro così creati sarebbero stati riservati alle donne.

Nonostante le bugie della propaganda anticomunista, la violenza nevrotica della destra nazionalista e la corruzione generalizzata, la coalizione progressista al potere, rinnovata per altri cinque anni, proseguirà la sua opera.

Come a Cuba, Cina e Vietnam, il socialismo reale costruisce passo dopo passo una società più giusta dove un capitalismo sfrenato lascia solo rovine.

Per quanto riguarda i puristi della rivoluzione permanente per i quali l'aspettativa di vita e il tasso di scolarizzazione mancano di romanticismo, lasciamo che guardino i treni.

Bruno Guigue

Bruno Guigue

Ex funzionario del Ministero degli Interni francese, analista politico, cronista di politica internazionale; Docente di Relazioni internazionali e Filosofia. Fra le sue pubblicazioni, segnaliamo: Aux origines du conflit israélo-arabe: l'invisible remords de l'Occident, 1999; Faut-il brûler Lénine ?, 2001; Économie solidaire: alternative ou palliatif ?, 2002; Les raisons de l'esclavage, 2002; Proche-Orient: la guerre des mots, 2003; Chroniques de l'impérialisme, 2017. Philosophie politique, 2021, un percorso critico, in 354 pagine, della filosofia politica occidentale, da Platone a Badiou passando per gli immancabili Machiavelli, Spinoza, Rousseau, Hegel e Marx. Il suo ultimo libro si intitola Communisme, Editions Delga. 

 

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente