Il Covid e l'immunità di gregge non raggiunta con i vaccini. Il caso Islanda

Il Covid e l'immunità di gregge non raggiunta con i vaccini. Il caso Islanda

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

"L'immunità di gregge deve essere raggiunta passando il virus"
Lo afferma Thorolf Gudnason (Dr Þórólfur Guðnason), il Capo epidemiologo del Dipartimento della direzione del controllo delle malattie infettive della sanità dell'Istituto di sanità pubblica dell'Islanda, in un'intervista.


L'Islanda ha vaccinato il 93% della sua popolazione dai 16 anni in su e sta vivendo una situazione drammatica di nuovi picchi e restrizioni.

Sì, l'Islanda si arrende all'evidenza e al principio di realtà.

Il CDC ritiene che ora debba cercare di ottenere l'immunità di gregge contro il Covid-19 facendolo andare avanti, cercando al contempo di prevenire gravi malattie proteggendo i gruppi vulnerabili. 

Afferma che l'obiettivo a questo punto non può essere quello di eliminare il virus dalla società.

Un mese e mezzo dopo il completamento di tutte le somministrazioni, nelle ultime settimane è stato diagnosticato un numero record di nuovi casi, nonostante la popolazione sia stata vaccinata.

Thorolf Gudnason ha detto questa mattina che è deludente che l'immunità di gregge non sia stata raggiunta attraverso la vaccinazione. 
E, scatenando un'onda d'urto mediatica, ha dichiarato che bisogna adottare un'altra modalità per ottenere l'immunità di gregge, permettendo al virus di diffondersi attraverso la comunità.

"Il virus è mutato, la variante Delta arriva da oltre confine", afferma il responsabile del Dipartimento di controllo dell'istituto di sanità islandese.
Non ammetterebbe mai che il virus possa essere mutato proprio in virtù del fatto che ha incontrato l'ostacolo della vaccinazione di massa di tutta la popolazione e, anzi, non abbandona la possibilità che la vaccinazione continui.
Tuttavia, riconosce la sconfitta della strategia adottata in Islanda.
D'altronde, sta succedendo la stessa cosa negli Stati che hanno vaccinato di più.

Anzi, afferma che la vaccinazione non è stata vana. "La vaccinazione ha evitato gravi malattie, non c'è dubbio".

"Dobbiamo solo mescolare le carte e mettere su nuovi modelli", aggiunge.

"Non possiamo davvero fare nient'altro", se non lasciare che l'immunità di gregge si possa raggiungere lasciando che il virus infetti e si diffonda nella comunità, pur mettendo a rischio 70/80 individui, ma comunque cercando di proteggere le persone più fragili.

Era necessaria l'ammissione ufficiale direttamente dall'Islanda, per sbugiardare l'accanimento dei media italiani che si sono affannati in questi giorni a "spiegare" con contorsionismi da bar sport che il caso islandese non significa che la vaccinazione di massa si sia rivelata inefficace.
Primo della lunga fila naturalmente Open, che taccia qualsiasi dubbio in merito come bufala e disinformazione.


Ecco: quando leggete Open chiedetevi sempre come mai si affretti sempre a smentire anche i dubbi che ancora non vi sono venuti.
Aspettate.
Il giorno dopo sarà smentita la smentita.

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Chi minaccia la pace in Ucraina?   di Bruno Guigue Chi minaccia la pace in Ucraina?

Chi minaccia la pace in Ucraina?

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato di Savino Balzano Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza di Damiano Mazzotti La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo di Antonio Di Siena 27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo

27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro... di Gilberto Trombetta Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti di Roberto Cursi La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti

La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti