Il Covid e l'immunità di gregge non raggiunta con i vaccini. Il caso Islanda

Il Covid e l'immunità di gregge non raggiunta con i vaccini. Il caso Islanda

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

"L'immunità di gregge deve essere raggiunta passando il virus"
Lo afferma Thorolf Gudnason (Dr Þórólfur Guðnason), il Capo epidemiologo del Dipartimento della direzione del controllo delle malattie infettive della sanità dell'Istituto di sanità pubblica dell'Islanda, in un'intervista.
L'Islanda ha vaccinato il 93% della sua popolazione dai 16 anni in su e sta vivendo una situazione drammatica di nuovi picchi e restrizioni.

Sì, l'Islanda si arrende all'evidenza e al principio di realtà.

Il CDC ritiene che ora debba cercare di ottenere l'immunità di gregge contro il Covid-19 facendolo andare avanti, cercando al contempo di prevenire gravi malattie proteggendo i gruppi vulnerabili. 

Afferma che l'obiettivo a questo punto non può essere quello di eliminare il virus dalla società.

Un mese e mezzo dopo il completamento di tutte le somministrazioni, nelle ultime settimane è stato diagnosticato un numero record di nuovi casi, nonostante la popolazione sia stata vaccinata.

Thorolf Gudnason ha detto questa mattina che è deludente che l'immunità di gregge non sia stata raggiunta attraverso la vaccinazione. 
E, scatenando un'onda d'urto mediatica, ha dichiarato che bisogna adottare un'altra modalità per ottenere l'immunità di gregge, permettendo al virus di diffondersi attraverso la comunità.

"Il virus è mutato, la variante Delta arriva da oltre confine", afferma il responsabile del Dipartimento di controllo dell'istituto di sanità islandese.
Non ammetterebbe mai che il virus possa essere mutato proprio in virtù del fatto che ha incontrato l'ostacolo della vaccinazione di massa di tutta la popolazione e, anzi, non abbandona la possibilità che la vaccinazione continui.
Tuttavia, riconosce la sconfitta della strategia adottata in Islanda.
D'altronde, sta succedendo la stessa cosa negli Stati che hanno vaccinato di più.

Anzi, afferma che la vaccinazione non è stata vana. "La vaccinazione ha evitato gravi malattie, non c'è dubbio".

"Dobbiamo solo mescolare le carte e mettere su nuovi modelli", aggiunge.

"Non possiamo davvero fare nient'altro", se non lasciare che l'immunità di gregge si possa raggiungere lasciando che il virus infetti e si diffonda nella comunità, pur mettendo a rischio 70/80 individui, ma comunque cercando di proteggere le persone più fragili.

Era necessaria l'ammissione ufficiale direttamente dall'Islanda, per sbugiardare l'accanimento dei media italiani che si sono affannati in questi giorni a "spiegare" con contorsionismi da bar sport che il caso islandese non significa che la vaccinazione di massa si sia rivelata inefficace.
Primo della lunga fila naturalmente Open, che taccia qualsiasi dubbio in merito come bufala e disinformazione.


Ecco: quando leggete Open chiedetevi sempre come mai si affretti sempre a smentire anche i dubbi che ancora non vi sono venuti.
Aspettate.
Il giorno dopo sarà smentita la smentita.

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa e antropologa

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo di Geraldina Colotti Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti