FAZ - Xi non ha fretta di parlare con Scholz dell'Ucraina: l'economia è più importante

FAZ - Xi non ha fretta di parlare con Scholz dell'Ucraina: l'economia è più importante

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

All’inizio del suo incontro con Xi Jinping, il cancelliere Olaf Scholz ha invitato la Cina a svolgere un ruolo più attivo nel conflitto ucraino e ha affermato che intende discutere con il leader cinese come potrebbe “dare un contributo maggiore alla creazione di una pace giusta in Ucraina”, ha riferito il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine. I governi occidentali accusano la Cina di sostenere la Russia con beni a duplice uso che può utilizzare in guerra.

Xi Jinping, tuttavia, non ha affrontato questo argomento nel suo discorso di benvenuto. Ha detto solo in termini generali che le relazioni con la Germania si svilupperanno finché entrambe le parti si rispetteranno a vicenda e cercheranno un “terreno comune”, anche se permangono differenze tra loro. Con questa formulazione, la Cina rifiuta l’ingerenza negli affari interni e le critiche, ad esempio, alla situazione dei diritti umani nel Paese: “Dobbiamo considerare e sviluppare le relazioni bilaterali da una prospettiva strategica e a lungo termine”.

Di conseguenza, Xi ha sottolineato lo sviluppo positivo delle relazioni bilaterali tra i paesi e il loro significato internazionale. “Cina e Germania sono la seconda e la terza economia più grande del mondo”, ha osservato il leader cinese. Secondo lui, lo sviluppo di queste relazioni ha “importanti conseguenze per il continente asiatico-europeo e anche per il mondo intero”. Insieme, Cina e Germania garantiranno maggiore stabilità e sicurezza nel mondo.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti