Derby Inter-Milan. Invasore? No, una protesta contro lo sfruttamento e il precariato

Derby Inter-Milan. Invasore? No, una protesta contro lo sfruttamento e il precariato

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

Le cose non sono così chiare come sembrerebbero. E' accaduto anche con Alessio Guidotti che ha avuto la sua notorietà per aver invaso il campo di San Siro durante l'ultimo derby Inter-Milan dopo essere stato bloccato e malmenato duramente da alcuni steward. Non era il solito invasore Alessio, il quale, a Fanpage, ha raccontato una storia diversa. Una storia che riguarda tanti giovani, soprattutto quando sono colpiti dalla piaga del precariato.

Come riporta Fanpage, "Il 21enne sabato sera lavorava come cameriere nel ristorante interno a San Siro, 8 euro l'ora per 6 ore di lavoro 3 volte al mese. Un contratto di 3 mesi."

Alessio è stato trattato male da un cliente ad inizio partita. Finita il derby vinto dal Milan 2-1, è partita la protesta di Alessio. È un gesto liberatorio: "Mi sono tolto la cravatta, sono entrato in campo e ho deciso di diventare un calciatore anche io per un minuto".

Il ragazzo si è scusato per il suo gesto, ma comprendiamo e appoggiamo il suo gesto fino ad essere totalmente solidali con lui. Piuttosto dovrebbe chiedere scusa chi ha creato queste forme di precarietà e sfruttamento, dal pacchetto Treu, alla Legge Biagi fino al Jobs Act, varati da governi di tutti i colori, anche con l'appoggio di forze sedicenti comuniste.

Di Alessio Guidotti ce ne vorrebbero di più.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti