Attacco con molotov contro il consolato russo a Leopoli in Ucraina

Attacco con molotov contro il consolato russo a Leopoli in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Attacco terroristico contro il consolato della Russia nella città di Leopoli in Ucraina. Il filmato dell'incidente mostra un uomo che lancia una molotov contro l’edificio diplomatico della Federazione Russa.

La polizia ucraina ha affermato di aver avviato un'indagine sull'incidente, che hanno definito come un atto di ”teppismo".

Il ministero degli Esteri russo venerdì ha convocato l'incaricato d'affari ucraino per presentare una protesta per l’attacco a Leopoli. 

"L'incaricato d'affari dell'Ucraina in Russia è stato convocato presso il ministero degli Esteri russo, al quale è stata rivolta una forte protesta e sono state fatte richieste alla parte ucraina di adempiere ai suoi obblighi internazionali per garantire la sicurezza e creare condizioni adeguate per il normale funzionamento del Rappresentanze diplomatiche e consolari russe", ha affermato il ministero degli Esteri di Mosca in una nota.

Il ministero ha aggiunto che l'attacco al consolato è una conseguenza dell'"isteria russofobica in Ucraina, che incita all'odio e all'inimicizia verso la Federazione russa".

Il ministero ha aggiunto che Mosca si aspetta le "scuse" di Kiev per la mancata protezione della missione diplomatica russa.

"Sull'incidente, il consolato generale russo ha inviato una nota all'ufficio regionale del Ministero degli affari esteri dell'Ucraina e un appello rivolto al capo della direzione principale della polizia nazionale a Leopoli con la richiesta di adottare misure urgenti per migliorare la sicurezza dell'istituzione e dei suoi dipendenti, nonché per individuare e punire i responsabili. Una nota simile dall'ambasciata russa a Kiev è stata inviata al ministero degli Affari esteri dell'Ucraina", ha aggiunto il ministero.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano di Marinella Mondaini 21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli di Michelangelo Severgnini Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra