Accrescere la coscienza storica e rafforzare la fiducia nella cultura cinese attraverso lo studio della storia della civiltà cinese

Accrescere la coscienza storica e rafforzare la fiducia nella cultura cinese attraverso lo studio della storia della civiltà cinese

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Mondorosso

Accrescere la coscienza storica e rafforzare la fiducia nella cultura cinese attraverso lo studio della storia della civiltà cinese

XI JINPING

Oggi si tiene la 39a sessione di studio di gruppo dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale. Il nostro focus oggi sarà sul progetto Chinese Civilization Origins. Lo scopo è acquisire una comprensione più profonda dello sviluppo della civiltà cinese negli ultimi cinque millenni, promuovere un ulteriore studio della storia della civiltà cinese e accrescere la coscienza storica e la fiducia culturale in tutto il Partito e nella società. Ciò contribuirà a garantire che rimaniamo impegnati sulla via del socialismo con caratteristiche cinesi, ci sforziamo di costruire un paese socialista moderno e raggiungere il ringiovanimento della nazione cinese.

La storia ha illuminato la retta via del governo“. Dal 18° Congresso Nazionale del PCC nel 2012, ho ripetutamente affermato che dobbiamo rispettare e studiare la storia, adottare una prospettiva storica e tramandare la bella cultura tradizionale cinese. L’Ufficio politico ha organizzato diverse sessioni di studio di gruppo sulla storia e la cultura cinesi, inclusa la sessione di settembre 2020 sulle ultime scoperte archeologiche della Cina e sul loro significato. Oggi ci concentreremo sull’avanzamento del progetto sulle origini della civiltà cinese.

La civiltà cinese, con la sua lunga storia, è ampia e profonda. È una parte unica dell’identità culturale della nazione cinese e un legame che unisce i cinesi di tutto il mondo. È il fondamento della cultura cinese contemporanea e una fonte di ispirazione per l’innovazione culturale. Marx una volta scrisse: “Ciò che le nazioni hanno fatto come nazioni, l’hanno fatto per la società umana”. Nel corso del lungo corso della storia, la nazione cinese ha impiegato una risoluta e perseverante autosufficienza per sopportare enormi difficoltà e ha attraversato un percorso di sviluppo diverso da quello di altre civiltà.

“La verità si rivela attraverso la storia. Per conoscere grandi verità, bisogna studiare la storia.” Il nostro Partito ha sempre considerato la storia della nazione cinese con i punti di vista e i metodi del materialismo storico, e abbiamo sempre tramandato e preservato il meglio della cultura tradizionale cinese. Già nel 1938, Mao Zedong disse: “La nostra storia nazionale risale a diverse migliaia di anni. Ha le sue caratteristiche e innumerevoli tesori. Ma in queste questioni siamo solo scolari. La Cina contemporanea è cresciuta dalla Cina del passato; siamo marxisti nel nostro approccio storico e non dobbiamo separarci dalla nostra storia. Da Confucio a Sun Yat-sen, dovremmo fare il punto sulla nostra storia e portare avanti questa preziosa eredità. Questo è importante per guidare il grande movimento di oggi”.

L’origine della civiltà cinese è un argomento importante che attira non solo lo studio devoto degli studiosi cinesi, ma anche la continua attenzione dell’arena accademica internazionale. Con gli sforzi di diverse generazioni di studiosi, progetti importanti come il Chinese Civilization Origins Project hanno prodotto prove di un milione di anni di umanità, diecimila anni di cultura e più di cinquemila anni di civiltà in Cina.

Abbiamo compiuto grandi progressi nel rintracciare le origini della civiltà cinese, ma dobbiamo ancora affrontare un lungo e arduo viaggio. Dobbiamo continuare ad avanzare e approfondire i nostri studi, e dobbiamo dare la priorità ai seguenti compiti.

In primo luogo, rafforzare la ricerca multidisciplinare per verificare che il progetto sulle origini della civiltà cinese compia ulteriori progressi

Il progetto sulle origini della civiltà cinese ci ha fornito una comprensione più chiara delle origini, della formazione e dell’evoluzione della civiltà cinese, della formazione e dello sviluppo dell’unità pluralistica della civiltà cinese e delle caratteristiche della civiltà cinese, nonché delle ragioni della loro formazione. Tuttavia, questi rappresentano solo risultati preliminari e incrementali. Ci sono ancora molti misteri storici da risolvere e molte grandi questioni su cui dobbiamo raggiungere un consenso attraverso prove reali e ricerche. In particolare, abbiamo molto da fare per svelare la storia della dinastia Xia nella sua interezza.

Abbiamo utilizzato le ultime tecnologie di discipline all’avanguardia in biologia, biologia molecolare, chimica, geoscienza e fisica per studiare i nostri antichi manufatti. Ciò ha fornito una solida base analitica scientifica per il nostro lavoro nel rintracciare le origini della civiltà cinese e ha arricchito la nostra comprensione degli oltre 5.000 anni di civiltà della Cina. La ricerca sulle origini e la formazione delle civiltà è un’impresa complessa, lunga e sistematica. Una ricostruzione metodica dell’evoluzione di una civiltà richiede l’integrazione tra le esplorazioni archeologiche, la ricerca letteraria e le tecniche scientifiche, nonché la piena considerazione delle condizioni materiali e intellettuali, delle relazioni sociali e di altri fattori.

Dovremmo rafforzare la pianificazione e il coordinamento e realizzare il progetto da diverse prospettive e attraverso più discipline, livelli e dimensioni. Dovremmo garantire una stretta collaborazione tra archeologi e storici e tra ricercatori nelle scienze umanistiche e naturali, espandere la portata della nostra ricerca nel tempo e nello spazio e la copertura della nostra ricerca in diversi settori, e fornire risposte migliori alle principali domande che coinvolgono i fondamentali meccanismi interni delle origini, formazione ed evoluzione della civiltà cinese, nonché i percorsi evolutivi delle sue civiltà regionali.

Nel corso degli anni, l’Occidente ha sviluppato una serie di teorie sulla civiltà; dovremmo imparare da loro, ma non copiarli meccanicamente. Il Chinese Civilization Origins Project propone una soluzione cinese per definire la civiltà e identificare le società civili, e ha dato contributi originali allo studio delle origini della civiltà mondiale. Dovremmo fare un buon lavoro nel pubblicizzare, promuovere e applicare le nostre teorie sulle civiltà antiche e i risultati della ricerca ottenuti attraverso il progetto sulle origini della civiltà cinese, intensificare gli sforzi per ricercare, spiegare, presentare e pubblicizzare le nostre reliquie e siti culturali portati alla luce, e far avanzare l’influenza e il fascino della civiltà cinese.

In secondo luogo, approfondire la ricerca sulle caratteristiche e sui modelli della civiltà cinese per fornire le basi teoriche per un nuovo modello di progresso umano.

Il popolo cinese ha creato la splendida civiltà cinese nel corso di oltre 5.000 anni, dando un contributo importante al progresso della civiltà umana. Molte persone in Occidente sono abituate a vedere la Cina come uno stato nazionale moderno attraverso la lente della loro teoria della modernizzazione occidentale, invece di avvicinarsi alla Cina dalla prospettiva dei suoi oltre 5.000 anni di civiltà; pertanto, non riescono a comprendere veramente il nostro passato, presente e futuro. Dovremmo collegare la nostra ricerca sulle origini della civiltà cinese con la nostra ricerca sulle sue caratteristiche, modelli e altri problemi correlati; esplorare e spiegare a fondo il percorso di sviluppo della comunità della nazione cinese e il percorso evolutivo dell’unità pluralistica della nazione cinese, entrambi rivelati dalla nostra ricerca sulle origini della civiltà cinese; studiare e interpretare le virtù della benevolenza, l’approccio incentrato sulle persone, l’onestà, la giustizia, l’armonia e l’unità incarnate nella civiltà cinese, nonché i loro modelli di sviluppo; ed esporre il profondo patrimonio culturale del percorso cinese.

Quanto alla cultura tradizionale cinese, non dobbiamo rifiutarla indiscriminatamente; invece, dovremmo mettere in pratica le antiche intuizioni oggi, ricavarne nuove idee e portare avanti e promuovere i loro elementi migliori. Mao Zedong una volta disse: “Confucio è considerato un saggio; questo perché era un rivoluzionario e si impegnò in molte rivolte. Secondo Mencio, Confucio scrisse The Spring and Autumn Annals, che spaventava ministri infidi e traditori. In realtà, Confucio viaggiò molto in quel momento; ovunque ci fossero rivolte e rivoluzioni, in quei posti andava. Quindi non dovremmo cancellarlo completamente o semplicemente dire ‘Abbasso il confucianesimo’ “.

Dovremmo sviluppare sistemi disciplinari, accademici e discorsivi con caratteristiche cinesi, stile ed etica cinesi nello studio delle civiltà, in modo da fornire solide basi teoriche per pratiche legate a un nuovo modello per il progresso umano.

In terzo luogo, promuovere la trasformazione creativa e lo sviluppo della raffinata cultura tradizionale cinese per gettare una base culturale per il ringiovanimento nazionale.

“Studiando le scritture, gli studiosi possono distinguere il bene dal male; studiando la storia, possono spiegare successi e fallimenti nel corso del tempo.” Ho ripetutamente sottolineato che il meglio della cultura tradizionale cinese racchiude la saggezza e l’essenza della civiltà cinese. Sono le radici e l’anima della nazione cinese, ed è il fondamento su cui possiamo rimanere saldi in mezzo a una forte interazione culturale globale. Abbiamo lavorato per combinare i principi fondamentali del marxismo con le realtà della Cina e il meglio della cultura tradizionale e adattare costantemente il marxismo al contesto cinese secondo le esigenze dei tempi, portando avanti così la trasformazione creativa e lo sviluppo della nostra bella cultura tradizionale. Dovremmo continuare a innovare sulla base di ciò che ha funzionato in passato,

Nel promuovere la trasformazione creativa e lo sviluppo della raffinata cultura tradizionale cinese, dovremmo rimanere fedeli al marxismo come nostra guida fondamentale, portare avanti la nostra cultura rivoluzionaria, sforzarci di promuovere una cultura socialista avanzata e continuare a trarre nutrimento dal meglio della nostra cultura tradizionale. Dovremmo sfruttare appieno i risultati del progetto sulle origini della civiltà cinese e altri studi per dipingere un quadro più completo e accurato dell’antica storia cinese e utilizzare meglio la storia come libro di testo.

Quarto, promuovere gli scambi e l’apprendimento reciproco tra le civiltà per facilitare la costruzione di una comunità globale di futuro condiviso

Sin dai tempi antichi, la civiltà cinese è nota per la sua apertura e inclusività, e ha costantemente acquisito nuova vita attraverso gli scambi e l’apprendimento da altre civiltà. La storia della civiltà cinese di 5000 anni mostra chiaramente che specie, tecnologie, risorse, gruppi di persone e persino pensieri e culture si sviluppano e progrediscono attraverso la comunicazione, lo scambio e l’interazione. Dovremmo utilizzare gli scambi di civiltà e l’integrazione per confutare la teoria dello “scontro di civiltà”.

Ho detto alla cerimonia di apertura della Conferenza sul dialogo delle civiltà asiatiche nel 2019: “Proprio come gli esseri umani differiscono solo per il colore della pelle e la lingua, le civiltà variano solo per colore e tonalità. Nessuna civiltà è superiore a un’altra”. Dovremmo difendere l’uguaglianza, l’apprendimento reciproco, il dialogo e l’inclusione tra le civiltà, promuovere l’apertura mentale verso i modi in cui le diverse civiltà comprendono i valori e rispettare le esplorazioni delle diverse persone sui propri percorsi di sviluppo. Dovremmo garantire che quando si tratta di civiltà diverse, lo scambio trascenda l’estraniazione, l’apprendimento reciproco trascenda gli scontri e la convivenza trascenda un senso di superiorità. Dovremmo promuovere i valori umani comuni come radicati nella cultura cinese.

Stando saldamente sul suolo cinese, dobbiamo lavorare sodo per raccontare la storia della civiltà cinese e presentare una vera immagine della Cina come un paese degno di amicizia, fiducia e rispetto per il mondo. È importante spiegare chiaramente cos’è la civiltà e quale paese è la Cina e come i cinesi vedono l’universo, il mondo, la società e la moralità. Dovremmo mostrare al mondo la lunga storia e il ricco patrimonio umano della civiltà cinese, in modo che le persone di tutto il mondo possano veramente comprendere la Cina, il popolo cinese, il Partito Comunista Cinese e la nazione cinese.

In quinto luogo, dare vita a più reliquie e eredità culturali per creare una forte atmosfera sociale per tramandare la cultura cinese

Le reliquie culturali e il patrimonio culturale portano i geni e la linfa vitale della nazione cinese e sono risorse della civiltà non rinnovabili e insostituibili. Dobbiamo proteggere e utilizzare attivamente le nostre reliquie culturali e preservare e tramandare il nostro patrimonio culturale, portare alla luce tutti gli aspetti del valore in esso contenuto e diffondere più simboli dei nostri valori e prodotti culturali che portano la cultura cinese e lo spirito cinese.

I comunisti cinesi non sono nichilisti storici o culturali e non dobbiamo mai dimenticare la nostra eredità o sminuirci. I nostri principali funzionari a tutti i livelli devono avere un rispetto per la storia e la nostra raffinata cultura tradizionale, dare maggiore importanza alla protezione e all’utilizzo delle reliquie culturali e alla conservazione e alla trasmissione del nostro patrimonio culturale e fornire un maggiore sostegno politico agli operatori storici e archeologici per svolgere ricerche, proseguire gli studi e condurre scambi. Dovremmo creare un forte clima sociale per tramandare la civiltà cinese, pubblicizzare ampiamente i risultati del Progetto sulle origini della civiltà cinese ed educare e guidare la nostra gente, in particolare i giovani, in modo che possano comprendere meglio e identificarsi con la civiltà cinese e aspirare a diventare più orgoglioso, fiducioso,

Questo discorso è stato pronunciato durante la 39a sessione di studio di gruppo dell’Ufficio politico del 19° Comitato centrale del PCC il 27 maggio 2022.

(Originariamente apparso su Qiushi Journal, edizione cinese, n. 14, 2022)

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti