Xi Jinping: "I Paesi del mondo sono come passeggeri a bordo della stessa nave, l'idea di gettare qualcuno in mare non è accettabile"

Xi Jinping: "I Paesi del mondo sono come passeggeri a bordo della stessa nave, l'idea di gettare qualcuno in mare non è accettabile"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Cina crede che la mentalità della Guerra Fredda, l'unilateralismo e lo scontro dei blocchi minano la pace e la sicurezza internazionali, ha affermato giovedì.

Durante un discorso video alla cerimonia di apertura del Forum Boao per l'Asia nella provincia cinese di Hainan, il presidente cinese Xi Jinping ha affermato che, al fine di promuovere la pace e la sicurezza internazionali, la Cina è disposta a proporre un'iniziativa di sicurezza globale , dove sarà necessario aderire agli "scopi e principi della Carta delle Nazioni Unite, abbandonare la mentalità della Guerra Fredda, opporsi all'unilateralismo e astenersi dalla politica di blocco e dal confronto di campo".

Allo stesso modo, l'iniziativa di Pechino si propone di insistere per risolvere le divergenze e le controversie tra paesi con mezzi pacifici attraverso il "dialogo e la consultazione", sostenendo tutti gli sforzi che portano alla risoluzione pacifica delle crisi. 

Xi ha anche sottolineato che la Cina non accetterà sanzioni unilaterali e non ha intenzione di seguire "doppi standard" nella risoluzione delle questioni internazionali.

"I paesi di tutto il mondo sono come i passeggeri a bordo della stessa nave che condividono lo stesso destino. Affinché la nave resista alla tempesta e salpi verso un futuro radioso, tutti i passeggeri devono lavorare insieme. L'idea di buttare qualcuno fuori bordo è semplicemente non accettabile ", ha concluso il presidente cinese.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso) di Marinella Mondaini La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

La decadenza finale dell'occidente (con un intruso)

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti