Venezuela, chi sono i 3 governatori eletti dell'opposizione?

Venezuela, chi sono i 3 governatori eletti dell'opposizione?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Nelle ultime elezioni regionali in Venezuela, il PSUV ha ottenuto una vittoria schiacciante. Tuttavia, in 3 Stati che compongono la repubblica federale bolivariana, ad avere la meglio è stata l’opposizione. 

I risultati di queste elezioni hanno mostrato come le divisioni interne all'opposizione, il non sapere come convincere il proprio elettorato, e il non avere uno straccio di programma che non sia quello della più becera destra neoliberista, ha portato l’opposizione a Maduro a riuscire ad ottenere appena tre governatori.  

Andiamo quindi a vedere, grazie alle biografie pubblicate da Redradiove, chi sono i governatori eletti dall'opposizione. 

Alberto Galindez
 
In rappresentanza della Mesa de la Unidad Democrática (MUD), Alberto Galíndez, è stato eletto nello stato di Cojedes con 64.171 voti (48,52%); seguito da Nosliw Rodríguez del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV) con 49.023 voti (37,7%).

Il nuovo governatore dell'opposizione per lo stato di Cojedes ha un'ampia carriera politica, in cui è stato sindaco di Tinaco e poi governatore negli anni 1996 e 2000.

Ora a 66 anni, torna 21 anni dopo a fare il governatore. Nonostante alla fine del suo precedente mandato nel 2000 fosse indagato per irregolarità amministrative; in cui è stato dichiarato colpevole e licenziato dall'Ufficio del Controllore Generale e dalla Commissione Legislativa Nazionale.

Morel Rodriguez

All'età di 81 anni, Morel Rodríguez Ávila torna al governatorato dello Stato di Nueva Esparta, dopo essersi candidato per Fuerza Vecinal; e ottiene il 42,56% dei voti, seguito dal candidato del PSUV, Dante Rivas, che si ferma al 39,23%.

Nueva Esparta non sembra cercare un rinnovamento politico, dopo il ritorno in carica di quello che fu il suo primo governatore con voto popolare nel periodo 1990-1993. Tuttavia, in precedenza aveva già ricoperto la carica grazie alla nomina dell'ex presidente Jaime Lusinchi nel 1987.

Già membro di Acción Democrática. Nel 2012 perse ottenendo il 45,72% contro il candidato del PSUV Carlos Mata Figueroa, che raggiunse il 54,06% delle preferenze popolari.

Manuel Rosales

Questo è uno dei candidati più noti, soprattutto per la sua figura mediatica e i suoi scandali di corruzione.

A Zulia, Manuel Rosales (MUD) torna al governatorato all’età di 68 anni, dopo aver raggiunto il 56,90% dei voti, seguito da Omar Prieto (PSUV).

Quando si parla della carriera politica di Manuel Rosales, va notato che fuggì dal Venezuela in Perù nel 2009, quando fu accusato di arricchimento illecito durante la sua campagna per il governatorato di Zulia (2002-2004); dopo aver registrato fondi che non poteva giustificare davanti all'organismo di controllo.

Dopo aver trascorso più di 6 anni in una sorta di "autoesilio", il 15 ottobre 2015 è rientrato nel Paese ed è stato tratto in arresto dagli organismi di sicurezza. Un anno dopo ha ricevuto il beneficio degli arresti domiciliari e nel dicembre 2016 è stato rilasciato.

Nella sua carriera politica, Rosales è stato sindaco di Maracaibo e governatore dello stato di Zulia, e una delle sue principali sconfitte è stata quella incassata alle elezioni presidenziali del 2008; quando venne sconfitto dal presidente Hugo Chávez.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage di Francesco Santoianni ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti