USA: attacco contro l'ambasciata di Cuba a Washington

USA: attacco contro l'ambasciata di Cuba a Washington

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'ambasciata cubana a Washington, la capitale degli Stati Uniti d'America (USA), è stata oggetto di un attacco verificatosi nella giornata di domenica che non ha lasciato vittime, secondo quanto ha denunciato il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez.

In un messaggio pubblicato sul social network X, il Ministro degli Esteri di Cuba ha affermato: “"Nella notte di oggi, 24/9, l'Ambasciata cubana negli Stati Uniti è stata oggetto di un attacco terroristico da parte di un individuo che ha lanciato 2 molotov".

Il funzionario ha precisato che non ci sono persone rimaste ferite e che i dettagli sono ancora in fase di chiarimento.

Rodriguez ha poi aggiunto che questo è il secondo attacco violento contro la sede diplomatica di Washington dall'aprile 2020. "In quell'occasione, un individuo ha sparato con un fucile d'assalto contro la sede".

"I gruppi anticubani ricorrono al terrorismo quando si sentono impuniti, cosa di cui Cuba ha ripetutamente avvertito le autorità statunitensi", ha concluso il capo della diplomazia dell'isola caraibica.

L’attacco della giornata di ieri è stato così commentato dal quotidiano cubano Granma, che ha provato a spiegarne i motivi, come la frustrazione degli elementi anti-cubani presenti sul territorio degli Stati Uniti: “È un'ulteriore prova dell'impotenza degli odiatori anticubani, a disagio per i recenti successi della diplomazia isolana alla 78ª sessione delle Nazioni Unite. Lì si è sentito l'appoggio, l'affetto e il sostegno dei rappresentanti della comunità degli emigrati, così come i voti per un maggiore avvicinamento, difesi da vari settori della società statunitense, come quello sanitario, culturale e imprenditoriale.

Tanto riconoscimento per la Cuba socialista, acclamato per le strade di New York, dove il presidente Díaz-Canel ha teso la mano dell'amicizia e della solidarietà del suo popolo al popolo statunitense, ha esacerbato la rabbia di coloro che si rivolgono al terrorismo come espressione della loro intolleranza, cosa di cui Cuba ha messo in guardia le autorità statunitensi, secondo il ministro degli Esteri cubano.

Gli odiatori, al servizio della maggiore potenza del mondo, hanno sentito troppa pressione in questi giorni: da un lato, i governi di diversi Paesi che chiedono agli Stati Uniti, in sede ONU, di porre fine al blocco e l’esclusione di Cuba dalla lista dei presunti sponsor del terrorismo; dall'altro, la leadership del Paese nel G77+Cina, così come gli abbracci nelle strade di New York.

Il nuovo affronto è un'ulteriore prova che non è Cuba a sponsorizzare il terrorismo, mentre il governo che la individua contempla impunemente atti di questo tipo contro di essa.

L'attacco di ieri è il secondo contro la sede diplomatica cubana. Il precedente è avvenuto nell'aprile 2020, quando una persona ha sparato con un fucile d'assalto contro la sede. Secondo Prensa Latina, dal trionfo della Rivoluzione le rappresentanze diplomatiche cubane nel mondo hanno subito più di 580 atti terroristici.

Tuttavia, se c'è una cosa che chi agisce in modo così feroce sa bene è che le parole resa e sconfitta non sono nel dizionario dei cubani. Come disse Fidel in un altro storico aprile, nel 2016, Cuba vincerà”.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE di Fabrizio Verde Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta di Clara Statello Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta

Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La Russia e Trump: un esercizio di memoria di Andrea Puccio La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti