"Una curvatura dei poteri presidenziali". Repubblica getta definitivamente la maschera su Draghi

"Una curvatura dei poteri presidenziali". Repubblica getta definitivamente la maschera su Draghi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Nulla meglio dell'articolo di oggi pubblicato da Repubblica a firma Stefano Folli, chiarisce lo sfacelo della sinistra in Italia. Folli chiede apertamente "una curvatura" dei poteri del presidente della repubblica stabiliti dalla Costituzione così da consentirgli di continuare a governare stando al Colle.

 

 

In sostanza si chiedono i pieni poteri (!!!!) o a voler esser buoni il passaggio ad una Repubblica Presidenziale o semipresidenziale. Con una differenza non da poco rispetto agli altri paesi che adottano questo sistema come la Francia e la Germania: il Presidente sarà Draghi che non è mai stato eletto manco da una assemblea di condominio.

Chiedono la formalizzazione in Costituzione di un sistema autoritario...questa è la verità. E a chiederlo badate bene, è chi si ritiene il portabandiera della Sinistra, di quella sinistra che ogni tre per quattro da del fascista a chi le si oppone e si appropria dell'eredità di Gramsci e di Terracini. E applaudita e votata di milioni e milioni di pecore belanti.

Avanti così, verso l'abisso, ma dal piedistallo dei Buoni a lanciare Alti Lai agli altri.

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

Giuseppe Masala

Giuseppe Masala

Giuseppe  Masala, nasce in Sardegna nel 25 Avanti Google, si laurea in economia e  si specializza in "finanza etica". Coltiva due passioni, il linguaggio  Python e la  Letteratura.  Ha pubblicato il romanzo (che nelle sue ambizioni dovrebbe  essere il primo di una trilogia), "Una semplice formalità" vincitore  della terza edizione del premio letterario "Città di Dolianova" e  pubblicato anche in Francia con il titolo "Une simple formalité" e un  racconto "Therachia, breve storia di una parola infame" pubblicato in  una raccolta da Historica Edizioni. Si dichiara cybermarxista ma come  Leonardo Sciascia crede che "Non c’è fuga, da Dio; non è possibile.  L’esodo da Dio è una marcia verso Dio”.

 

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti