"Tosse e rinite..." Il Corriere della Sera e un disgustoso articolo prepara il terreno per la vaccinazione dei neonati

"Tosse e rinite..." Il Corriere della Sera e un disgustoso articolo prepara il terreno per la vaccinazione dei neonati

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Davvero disgustoso l’articolo de Il Corriere della Sera “Covid nei bambini, i sintomi: «Tosse e rinite, come l’influenza». Aumentano del 4% i ricoveri dei bimbi da zero a un anno” per spingere innumerevoli genitori a sottoporre i loro bambini, pur affetti da banali sintomi, ai tamponi; tamponi che, in molti casi “scoveranno” un virus ormai endemico nella popolazione ma che comportanno il ricovero. È solo un assaggio di quello che si prospetta nelle prossime settimane per convincere a vaccinare tutti i bambini contro il Covid.

Una campagna già inaugurata dal presidente del Comitato tecnico scientifico  che sbandiera la “morte per Covid di 28  pazienti di età pediatrica" guardandosi bene dal dirci di quali gravi patologie fossero già affetti questi “morti per Covid”.

Ma quale rischio corrono bambini ed adolescenti infettati dal virus Sars-Cov-2 (già asintomatico negli adulti nel 90% dei casi)? Autorevoli studi, riportati in questo appello, dimostrano come questo rischio sia irrilevante; stessa conclusione quella dell’Istituto Gaslini di Genova persino in bambini resi immunodepressi a seguito di trapianto risultati positivi al tampone. Di riflesso, quali rischi corrono bambini ed adolescenti vaccinati di sviluppare gravi effetti avversi?

Quelli a breve termine sono parzialmente esclusi solo da uno studio condotto su appena 2.200 soggetti; di quelli a media e lunga scadenza, ovviamente, non si sa nulla. Anche per questo il 19 luglio, il governativo “Comitato congiunto per le vaccinazioni e le immunizzazioni (JCVI)” della Gran Bretagna, allineandosi ad analoghe  decisioni di Germania, Olanda, Belgio e Irlanda sconsiglia le vaccinazioni agli under 18.

Ma allora perché in Italia si pretende di vaccinare tutti, anche i bambini, contro il Covid? Ufficialmente, come dichiara il ministro Speranza “per raggiungere l’immunità di gregge”. Che poi questa immunità di gregge sia impossibile ad ottenersi con questi vaccini e questo virus, si direbbe dai media non interessi nessuno.

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti