Soldati russi in Repubblica Centrafricana, il Cremlino smentisce il New York Times

Soldati russi in Repubblica Centrafricana, il Cremlino smentisce il New York Times

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

I media occidentali sono riparti alla carica contro la Russia, questa volta coinvolgendola in alcuni episodi avvenuti Repubblica Centrafricana. Ma dal Cremlino arriva una smentita perentoria. I consiglieri militari russi non hanno partecipato a omicidi di civili e rapine nella Repubblica Centrafricana, questa è un'altra bugia dei mass media occidentali, ha affermato il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov.

"I consiglieri militari russi non potevano in alcun modo partecipare a omicidi e uccisioni e non vi hanno partecipato. È un'altra bugia", ha detto ai media il funzionario del Cremlino, quando gli è stato chiesto un commento su una pubblicazione al riguardo apparsa sulle colonne del New York Times.

In precedenza, il quotidiano ha affermato che esperti delle Nazioni Unite avevano redatto un rapporto per il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in cui si affermava che i consiglieri militari russi erano coinvolti in crimini nella Repubblica Centrafricana.

Nel dicembre 2020, il ministero degli Esteri russo ha dichiarato che la Russia aveva inviato un ulteriore gruppo di 300 istruttori per l'addestramento delle truppe della Repubblica Centrafricana su richiesta delle autorità del paese per l'assistenza nel respingere un assalto di gruppi armati illegali. Attualmente nel paese africano ci sono oltre 500 istruttori e consiglieri militari russi. Il ministero degli Esteri russo ha ripetutamente affermato che gli istruttori russi si trovano nella Repubblica Centrafricana in modo assolutamente legale e continuano ad addestrare l'esercito nazionale del paese.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito di Gilberto Trombetta Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli