Soccorre un motociclista ferito sotto casa. Condannata a 4500 euro di multa per "violazione di quarantena"

Soccorre un motociclista ferito sotto casa. Condannata a 4500 euro di multa per "violazione di quarantena"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 


L'umanità di gregge si è fermata a Padova. Sembra uno scherzo di cattivo gusto e abbiamo dovuto leggerlo alimeno tre volte per crederci ma quello che vi racconteremo è successo veramente.

Siamo ormai oltre i peggiori romanzi distopici con le regole  "per salvare la salute" che condannano una signora perché ha soccorso un ferito.

Questi i crudi fatti:

Il 23 aprile 2020 Maristella Scarmignan, casalinga di 56 anni, di Padova ha soccorso un motociclista che aveva sbattuto contro un cartello stradale e si era scaraventato dentro un fosso, proprio sotto l'abitazione della signora, che è scesa e ha fatto tutto il possibile perché fosse soccorso e gli fosse salvata la vita.

Ma ..

Maristella è stata condannata a 2 mesi di arresto, pena sostituita da una multa di 4.500 euro. La colpa della 56enne: essere uscita di casa mentre era in quarantena, nonostante un tampone negativo.

«Dovevo forse lasciarlo ferito in strada?» commenta incredula la donna.

"Di fronte a una persona che sta male e a un'urgenza del genere, c'è poco da ragionare".

Stando al Mattino di Padova, che riporta la notizia, intorno alle 14, la donna ha sentito un forte botto e si è precipitata in strada per vedere cosa fosse successo. Un 44enne aveva perso il controllo della moto - che era andata a sbattere contro un cartello stradale -, era volato sull'asfalto e finito dentro a un fossato.

"Sono corsa fuori di casa e ho visto un fumo pazzesco. Vedevo la moto in mezzo alla strada ma non scorgevo il motociclista. Ho raggiunto il fossato e l’ho visto a terra, dolorante e in difficoltà. Ho temuto il peggio e quindi l'ho soccorso: voleva alzarsi, ma in quelle condizioni sarebbe stato deleterio mettersi in piedi", ha raccontato la donna al Mattino di Padova. 
Successivamente, sono arrivati 118 e carabinieri.

Intanto, però, i militari hanno scoperto che la donna era in quarantena ed è quindi scattata una doppia denuncia: violazione della quarantena e mancata indicazione della propria identità personale...

 “A nulla è valso il buonsenso e il mio invito a valutare la situazione, - dichiara la signora Scarmignan - a maggior ragione, visto che avevo da poco ottenuto un tampone negativo" (per uscire dalla quarantena erano allora necessari due test negativi e non uno solo come adesso).

Solo qualche giorno fa, la signora  ha ricevuto la notifica dal Tribunale di Rovigo: "condanna a 4 mesi di arresto, ridotta a 2 mesi con il rito alternativo e sostituita da una multa di 4.500 euro". 

L'umanità si è fermata a Padova. Fermiamoci prima che sia troppo tardi.

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti