Sergei Dryga. Una storia sulla de-nazificazione dell'Ucraina

Sergei Dryga. Una storia sulla de-nazificazione dell'Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Di Dmitri Kovalevich*

(Traduzione di Comitato per il Donbass Antinazista)

Una storia sulla denazificazione. I media di Donetsk riferiscono di aver identificato uno dei neonzisti e artiglieri dell'Azov che viveva a Kherson, che ora è sotto il controllo russo.

Il suo nome è Sergei Dryga. Attualmente si trova dentro Mariupol, assediato e ancora vivo. Le autorità di Donetsk hanno visitato la sua famiglia. Hanno trovato molta letteratura nazista dove si glorificano i collaboratori nazisti ucraini della seconda guerra mondiale, opere sugli ucraini come nazione suprema dei guerrieri ariani e altre cazzate. Suo padre dice che non l'ha visto negli ultimi anni. La gente di Donetsk gli ha detto che suo figlio ha partecipato ai bombardamenti della loro città per diversi anni.

Suo padre è idraulico, sua madre un'addetta alle pulizie in ospedale. La famiglia vive in estrema povertà. Hanno anche un nonno, 91 anni, un veterano della Seconda Guerra Mondiale dell'Armata Rossa che è in ospedale e necessita di cure. Suo padre ha detto che suo figlio prima era un tifoso di calcio, si è unito a un gruppo di ultras e poi è entrato nel battaglione neonazista Azov. Veniva pagato circa 650 dollari al mese per servire nell'Azov.

Suo padre chiede di essere misericordioso con suo figlio se verrà catturato vivo. La gente di Donetsk dice che la questione deve essere decisa da un tribunale di Donetsk, promettendogli la vita in caso di rinuncia pubblica all'ideologia fascista e nazionalista ucraina.

 

*Post Facebook del 16 marzo 2022

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream di Andrea Puccio Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream

Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti