Russia: schierato il primo caccia Su-57 stealth prodotto in serie

Russia: schierato il primo caccia Su-57 stealth prodotto in serie

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il primo caccia da combattimento multiruolo di quinta generazione prodotto in serie Sukhoi-57 è stato consegnato a un reggimento nel distretto militare meridionale, ha rivelato nella giorata di venerdì all’agenzia TASS una fonte nel complesso industriale della difesa.

"La forza aerospaziale ha ottenuto il primo aereo Sukhoi-57 prodotto in serie. È stato consegnato a un reggimento nel distretto militare meridionale", ha detto la fonte, aggiungendo che altri quattro jet di questo tipo sarebbero stati forniti per la forza aerospaziale nel 2021.

Il 7 dicembre, il CEO della società Rostec, Sergey Chemezov, ha affermato che il primo Sukhoi-57 prodotto in serie con un motore di primo stadio sarebbe stato fornito all'esercito russo entro la fine del 2020 e il primo Sukhoi-57 equipaggiato con il Il motore del secondo stadio sarebbe stato assemblato nel 2022. Il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha detto alla riunione del consiglio del ministero della Difesa che un totale di 22 aerei Sukhoi-57 sarebbero stati forniti entro la fine del 2024. In base a un contratto concluso nel 2019 un totale di 76 Sukhoi-57 devono essere consegnati entro la fine del 2028.

Il caccia da combattimento Sukhoi-57 di quinta generazione è progettato per distruggere qualsiasi tipo di bersagli aerei e di superficie. Ha una velocità di crociera supersonica, armi intra-fusoliera, rivestimento che assorbe il radar (tecnologia stealth) e il nuovissimo set di equipaggiamento di bordo.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra