Roger Waters: "La mentalità americana fa soffrire gli altri paesi"

Roger Waters: "La mentalità americana fa soffrire gli altri paesi"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"Gli Usa hanno la mentalità di voler governare il mondo intero e questo fa soffrire le persone in altri paesi". Lo ha dichiarato in un'intervista all'agenzia TASS Roger Waters, uno dei fondatori della rock band britannica Pink Floyd.

Waters ha ricordato che gli Stati Uniti avevano promesso all'ex presidente dell'URSS Mikhail Gorbachev che la NATO non si sarebbe estesa a est. "Certo, l'hanno semplicemente strappato e buttato fuori dalla finestra. Perché? Perché hanno una mentalità. [Il segretario di Stato americano Antony] Blinken, [il presidente degli Stati Uniti Joe] Biden non l'hanno ancora cambiata. <…> Loro hanno la mentalità di voler governare il mondo intero", ha osservato.

"Gli Stati Uniti d'America hanno progettato il colpo di stato illegale che si è sbarazzato della democrazia in Ucraina", ha continuato il musicista. "Hanno appena deciso che non volevano un presidente eletto democraticamente in Ucraina. Quindi si sono sbarazzati di lui e hanno insediato qualcun altro", ha aggiunto.

Waters ha osservato che gli Stati Uniti "hanno riempito l'intero globo con le loro basi militari". "E stanno cercando di spingersi fino ai confini della Federazione Russa, per poi cercare di circondare la Cina. Ed è estremamente pericoloso".

Waters ritiene che il conflitto in Ucraina "potrebbe essere risolto domani mattina", se Biden volesse dei colloqui con il presidente russo Vladimir Putin. "Perché Joe Biden non parla con Putin? Perché non si parlano?" ha lamentato il musicista.

Il fondatore dei Pink Floyd ha spiegato che affronta questo problema nei suoi spettacoli come parte del suo attuale tour in Nord America. Ritiene che sia molto importante porre fine al conflitto in Ucraina il prima possibile.

"Questa è la cosa più importante. Ma sembra non essere ciò che Joe Biden vuole perché continua a inviare sempre più armi. Crede che l'esercito ucraino supererà la Russia?”.

 

Cortina fumogena per una classe dirigente

Il fondatore dei Pink Floyd ha definito gli eventi in Ucraina "una perfetta cortina fumogena per una classe dirigente", che non vuole che il conflitto si fermi e "che vuole governare il mondo, che ci siano pochissimi uomini enormemente ricchi nel mondo, che possano decidere cosa succede".

"Hanno improvvisamente cambiato idea dopo il colpo di stato del 2014 e hanno deciso che in quel momento non c'erano fazioni naziste in Ucraina", menzionando i simboli fascisti dei battaglioni ucraini.

"È probabile che dopo le elezioni in cui [il presidente dell'Ucraina Vladimir] Zelensky ha promesso a tutto il popolo ucraino che avrebbe attuato gli accordi di Minsk, qualcuno si sia avvicinato a lui e lo abbia gentilmente convinto a cambiare idea e a non farlo. Chi è quello? Posso solo indovinare perché non viviamo in Ucraina", ha detto Waters.

 

In America Latina è in atto una "rivoluzione" che possa fermare l'egemonia statunitense

 

Roger Waters ha evidenziato che fortunatamente in paesi come Colombia, Venezuela e molti altri del Sud America "c'è una grande rivoluzione in corso, stanno dicendo: 'No, non ci piegheremo la tua volontà. Lotteremo per gli interessi della nostra gente. E cercheremo, se possibile, di collaborare tra di noi e con altre persone che la pensano allo stesso modo'".

Allo stesso modo, Waters ha ricordato che questa cooperazione aiuterà in particolare Cuba, che è "in una situazione terribile a causa di questo embargo, che esiste ancora ed è criminale, ma che gli Stati Uniti non vogliono abbandonare", aggiungendo che i cubani "hanno fatto miracoli sin dalla loro rivoluzione e lo stanno dimostrando. Il loro amore ci arriva sotto forma di squadre di medici che viaggiano in tutto il mondo e aiutano le persone. Non ci sono molti paesi che possono farlo".

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata di Paolo Maddalena "Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti