Putin: "La flotta russa risponderà in modo fulmineo a chiunque decida di minacciare la nostra sovranità e libertà"

Putin: "La flotta russa risponderà in modo fulmineo a chiunque decida di minacciare la nostra sovranità e libertà"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato oggi che la flotta russa è "in grado di rispondere con velocità fulminea a chiunque decida di minacciare" la sovranità e la libertà del Paese e ha assicurato che Mosca proteggerà fermamente i suoi confini marittimi con tutti i mezzi. Lo riporta RT.
 
"Abbiamo tracciato apertamente i confini e le aree degli interessi nazionali della Russia, sia economici che vitali e strategici", ha detto il presidente russo durante il suo discorso in occasione della Giornata della Marina russa. "Prima di tutto, si tratta delle nostre acque artiche, delle acque dei mari Nero, Okhotsk e Bering, del Baltico e dello Stretto di Kuril. Li proteggeremo con fermezza e con tutti i mezzi", ha proseguito.
 
"La flotta è in grado di rispondere con velocità fulminea a chiunque decida di minacciare la nostra sovranità e la nostra libertà", ha dichiarato, aggiungendo che la flotta svolge con onore compiti strategici ai confini del Paese e in qualsiasi parte degli oceani del mondo, ha un alto grado di prontezza per le operazioni attive e viene costantemente migliorata.
 
Secondo Putin, l'attuale situazione mondiale richiede alla Russia un'azione "adeguata, rapida e decisiva". "Sono convinto che l'attuale generazione di marinai e ufficiali sia un pilastro affidabile e indistruttibile della Madrepatria. Per tutti noi la Madrepatria è un concetto sacro e la sua difesa è l'alto dovere e il senso della vita di ognuno di noi", ha concluso.

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti