Provocazioni senza sosta. Caccia russo MiG-31 intercetta aerei da ricognizione di USA e UK nei pressi del confine russo sul mare di Barents

Provocazioni senza sosta. Caccia russo MiG-31 intercetta aerei da ricognizione di USA e UK nei pressi del confine russo sul mare di Barents

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le provocazioni ai confini della Russia non cessano. Un caccia russo MiG-31 ha intercettato un RC-135 statunitense e un aereo da ricognizione Sentinel del Regno Unito sul Mare di Barents, secondo quanto riferito dal Centro di controllo della difesa nazionale russo.

 

Secondo i militari, il 3 settembre, i radar russi hanno scoperto obiettivi aerei che si avvicinavano al confine russo sul Mare di Barents. Il MiG-31 di una flotta settentrionale è stato fatto decollare per identificare i velivoli e impedire loro di violare il confine russo.

 

"L'equipaggio dell'aereo russo ha identificato gli obiettivi aerei come l'aereo da ricognizione RC-135 della US Air Force e l'aereo da ricognizione R.1 Sentinel della Royal Air Force britannica", ha detto il centro.

 

Dopo che gli aerei della NATO si sono allontanati dal confine russo, il MiG-31 è tornato all'aeroporto di provenienza.

 

Il centro ha sottolineato che la sortita è stata eseguita nel rigoroso rispetto della legge aerea internazionale.

 

Questa è stata la seconda sortita di un caccia MiG-31 per intercettare obiettivi nel Mare di Barents condotta giovedì. In precedenza, un altro MiG è stato fatto decollare per guidare un aereo di pattuglia norvegese Orion lontano dal confine russo.

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti