PDVSA e Repsol consolidano la loro collaborazione

PDVSA e Repsol consolidano la loro collaborazione

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

PDVSA e Repsol rafforzano la loro storica collaborazione con la firma di un nuovo accordo che rilancia il progetto Petroquiriquire e punta a rafforzare la cooperazione energetica tra Venezuela e Spagna.

Il comunicato stampa che segue fornisce i dettagli dell'accordo e delle sue implicazioni per entrambi i paesi.

------

Con la recente visita del Ministro del Potere Popolare per il Petrolio e Presidente di Petróleos de Venezuela, S.A. (PDVSA), Pedro Rafael Tellechea, al comune di Cartagena, nella regione di Murcia, Spagna, si sono rafforzati i legami di cooperazione e beneficio reciproco tra la statale venezuelana e la società spagnola Repsol, S.A.

Nell'ambito dello schema di joint venture, PDVSA e Repsol vantano un'associazione trentennale, con Petroquiriquire e i suoi sette allegati come il più grande progetto in Venezuela, operativo in diversi campi di importante valore commerciale e produttivo.

Il 18 dicembre 2023, PDVSA e Repsol hanno ratificato la loro cooperazione con la firma di un accordo per rilanciare Petroquiriquire, dopo che l'imposizione di sanzioni illegali contro l'industria petrolifera venezuelana aveva influenzato il funzionamento della joint venture.

Mercoledì 28 e giovedì 29 febbraio, il ministro Tellechea ha visitato il Complesso Industriale Cartagena e la Raffineria di Escombreras a Murcia, ed è stato ricevuto dal Direttore Generale per l'Esplorazione e la Produzione e Membro del Comitato Esecutivo di Repsol, Francisco José Gea, e dal Direttore di Repsol Venezuela, Luis García, per conoscere gli impianti dell'industria petrolifera spagnola e approfondire le relazioni energetiche.

La visita si è svolta nell'ambito dell'accordo quadro firmato da PDVSA e Repsol a dicembre, basato sulla strategia stabilita dal Presidente Nicolás Maduro per il rilancio dell'industria petrolifera e delle sue relazioni con il mondo. Durante la sua visita al Complesso Industriale Cartagena, il ministro Tellechea ha affermato che ‘il Venezuela è disposto a continuare ad avanzare per contribuire alla stabilità energetica mondiale’.

I dirigenti di entrambe le società hanno tenuto proficue sessioni di valutazione strategica in tavoli di lavoro per rafforzare gli accordi in corso. Sul suo account sul social network X, il presidente di PDVSA ha riferito che hanno valutato ‘il consolidamento della nostra associazione, che include la raffinazione del greggio venezuelano presso la Raffineria di Escombreras e la promozione della produzione petrolifera nel nostro paese’.

La Spagna ha stabilimenti industriali di cui spicca la Raffineria di Escombreras, in grado di processare greggio venezuelano.

In questo modo, l'associazione e la relazione tra PDVSA e Repsol si orientano verso il massimo sviluppo possibile.

Fiducia all'orizzonte

Dall'introduzione del sistema di joint venture in Venezuela nel 2007, la relazione tra PDVSA e Repsol si è sviluppata con la massima normalità, fino all'imposizione di sanzioni illegali che ne hanno influenzato la capacità operativa.

Tuttavia, la società spagnola ha mantenuto i suoi asset in territorio venezuelano, confidando nel paese e nell'esperienza accumulata dall'industria petrolifera venezuelana.

Questa è stata un'espressione della fiducia nel settore petrolifero venezuelano. A ottobre 2023, l'amministratore delegato di Repsol, José Jon Imaz, ha affermato che ‘abbiamo l'opportunità di migliorare le nostre operazioni in Venezuela e iniziare a invertire la caduta della produzione dei nostri asset’.

A dicembre, in occasione della firma dell'accordo quadro a Caracas, Francisco José Gea, membro del comitato esecutivo della società spagnola, ha dichiarato che ‘questa firma rappresenta un punto e a capo della relazione e dell'impegno che Repsol ha dimostrato con il Venezuela, non solo con l'industria ma anche con la società che ci ospita’.

Il ministro Tellechea ha sottolineato attraverso il social network X che la giornata di lavoro e le visite del Presidente di PDVSA agli stabilimenti Repsol hanno riaffermato ‘l'impegno energetico con la Spagna e l'Europa, in un quadro di relazioni di rispetto, non condizionato dalle sanzioni illegali’.

In effetti, l'associazione basata sulla fiducia tra PDVSA e Repsol rappresenta un messaggio di cooperazione amichevole, caratterizzata dal rispetto e dal beneficio reciproco, per l'intero continente europeo.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti