Onu conferma: a Gennaio, attacco della Francia in Mali ha ucciso 19 civili

Onu conferma: a Gennaio, attacco della Francia in Mali ha ucciso 19 civili

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il 3 gennaio scorso, aerei da combattimento francesi avevano attaccato un matrimonio nel villaggio di Bounti, nella regione di Mopti, uccidendo un gruppo di persone che si erano radunate per la celebrazione.

Sebbene l'esercito francese abbia negato che quel giorno si fosse svolto un matrimonio nell'area e dichiarato di aver ucciso un gruppo di terroristi, un rapporto della Missione di stabilizzazione integrata multidimensionale delle Nazioni Unite in Mali (MINUSMA) pubblicato oggi ha mostrato che "in effetti, nella zona si è svolto un matrimonio dove hanno partecipato circa 100 civili".

“Il gruppo colpito dall'attacco era composto principalmente da civili che sono persone protette dal diritto internazionale umanitario. Almeno 22 persone sono morte nell'attacco, di cui 19 civili ” , ha confermato il rapporto.

La nota, che si è basata su interviste di gruppo (circa 100 interviste telefoniche e 115 individuali), ha incluso anche critiche alle azioni compiute dalle forze francesi nel Paese africano. 

Allo stesso modo, nel rapporto di lamenta che l'attacco aereo solleva "serie preoccupazioni" sul rispetto dei principi di condotta delle ostilità.

Inoltre, il rapporto riporta che anche circa cinque persone armate, ritenute membri del gruppo estremista Katiba Serma, avevano partecipato alla celebrazione.

Dal 2013, la Francia ha effettuato un intervento militare in Mali con il pretesto di respingere il terrorismo ei gruppi armati nella regione, in particolare Al-Qaeda e ISIS-Daesh. Sebbene ora abbia circa 5.100 soldati schierati fin cinque paesi del Sahel, gli estremisti continuano gli attacchi in Mali, Niger e Burkina Faso.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

La disoccupazione è necessaria al capitalismo di Francesco Erspamer  La disoccupazione è necessaria al capitalismo

La disoccupazione è necessaria al capitalismo

Sul silenzio assordante dei pestaggi dei lavoratori FEDEX di Paolo Desogus Sul silenzio assordante dei pestaggi dei lavoratori FEDEX

Sul silenzio assordante dei pestaggi dei lavoratori FEDEX

Mamma Papà ho trovato un lavoro: il vostro di Giorgio Cremaschi Mamma Papà ho trovato un lavoro: il vostro

Mamma Papà ho trovato un lavoro: il vostro

Astrazeneca e la "scienza" che governa l'Italia di Francesco Santoianni Astrazeneca e la "scienza" che governa l'Italia

Astrazeneca e la "scienza" che governa l'Italia

L'Economist e la pietra tombale dell'UE in un grafico di Giuseppe Masala L'Economist e la pietra tombale dell'UE in un grafico

L'Economist e la pietra tombale dell'UE in un grafico

Franz Rosenzweig: Intelligenza sana e Malata di  Leo Essen Franz Rosenzweig: Intelligenza sana e Malata

Franz Rosenzweig: Intelligenza sana e Malata

Mix di vaccini. Avete letto il bugiardino Pfizer al punto 4.5? di Antonio Di Siena Mix di vaccini. Avete letto il bugiardino Pfizer al punto 4.5?

Mix di vaccini. Avete letto il bugiardino Pfizer al punto 4.5?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti