Mosca: "Non spetta alla Cancelleria francese dire a paesi e popoli con quali vaccini immunizzarsi"

  Mosca: "Non spetta alla Cancelleria francese dire a paesi e popoli con quali vaccini immunizzarsi"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La portavoce del ministero degli Esteri russo, María Zakharova, ha condannato sul suo account Telegram le recenti dichiarazioni di Clément Beaune, segretario di Stato francese per gli affari europei, il quale ha deplorato che la Grecia consenta l'ingresso nel suo territorio di persone che sono state vaccinate contro il coronavirus con vaccini prodotti in Russia o Cina.

Ricordando che non si tratta della prima dichiarazione "tanto inaccettabile" della Cancelleria francese - per quella che potrebbe essere presa come una posizione politica del Paese - la diplomatica russo ha condannato la Francia "per questee dichiarazioni discriminatorie del suo alto funzionario, che riaccendono lo spirito di segregazione neonazista in Europa”.

Zakharova ha sottolineato che il Segretario di Stato del Ministero degli Affari Esteri francese "non è un virologo" per parlare su questo argomento a Stati sovrani, né spetta alla Cancelleria francese "dettare a paesi e popoli con cui vaccini per immunizzare ."

"Avrebbe potuto dirlo onestamente: la Francia non può produrre il suo vaccino"

La portavoce ha suggerito che, "evidentemente", il ministero degli Esteri francese "è offeso" perché il suo Paese non è stato in grado di sviluppare un proprio vaccino. "Siamo dispiaciuti per il fallimento della Francia", ha detto Zakhrova.

"Clément Beaune avrebbe potuto dirlo onestamente: la Francia non ha potuto produrre il suo vaccino, invidiamo tutti coloro che possono, ci è stato affidato il compito di contrastare con metodi di propaganda il successo dei paesi che hanno dimostrato al mondo i risultati della loro scienza", ha rincarato la dose, ridicolizzando Beaune, la portavoce.

La Zakharova, infatti, sottolinea che, a differenza della Cancelleria francese, la direttrice del comitato per i vaccini anticovid nel Paese francese, Marie-Paule Kieny, ha recentemente annunciato di ritenere efficace il vaccino russo Sputnik V. "Perché non è una propagandista come Clément Beaune, ma una virologa", ha ricordato.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza di Francesco Santoianni Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden? di Antonio Di Siena Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti