Milleproroghe, la valanga di assunzioni nel pubblico e i meriti (non riconosciuti) ai grillini

Milleproroghe, la valanga di assunzioni nel pubblico e i meriti (non riconosciuti) ai grillini

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Kartana
 

In queste ore, nell'aula della Camera, sta succedendo un evento che mette in trepidazione centinaia di migliaia di lavoratori precari. Si discute il decreto Milleproroghe, su cui il governo ha messo la fiducia. Il ministro grillino della Funzione Pubblica, Dadone, ha messo sul piatto un emendamento che proroga al 2021 la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione. Non solo, tra i requisiti si mettono tre anni di servizio anche non continuativi negli ultimi otto anni, compreso il 2020. Una tale norma, necessaria dopo che l'Europa ha condannato il nostro Paese per l'uso eccessivo di contratti a termine nella PA, darebbe la possibilità a tutti i 340 mila precari di essere assunti a tempo indeterminato previo concorso. La ministra ci tiene a precissare che ciò non preclude lo scorrimento di altre graduatorie agli idonei dei concorsi. Posti ce ne sono. Un motivo c'è. 

 

Nel 1977 la ministra del Lavoro, la partigiana democristiana Tina Anselmi varò una legge, la famosa 285, con la quale vennero assunti circa 1 milione di persone nella pubblica amministrazione. Negli ultimi venti anni c'è stato il blocco del turn over nella Pa e Quota 100 ha fatto il resto. Moltissimi enti pubblici sono sotto-dimensionati e ciò sta provocando un danno all'economia, si pensi agli appalti o alla giustizia. 

 

Il ministro grillino Dadone permette dunque di riempire parzialmente il vuoto d'organico. Gli stessi sindacati confederali chiedono un piano straordinario di assunzione di 500 mila persone. La norma del ‘milleproroghe’ dà certezza a 340 mila precari, ma le carenze sono talmente tante che da gennaio su Gazzetta Ufficiale concorsi sono stati pubblicati bandi a iosa. 

 

La norma Dadone, lo scorrimento delle graduatorie e i concorsi offrono dopo 20 anni la possibilità a laureati e diplomati di entrare nel pubblico. E' una svolta, i cui effetti si vedranno nei prossimi anni. 

 

Di certo il mercato del lavoro, grazie alla Dadone, sarà diverso.

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo di Geraldina Colotti Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti