Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ma davvero oggi in Italia la situazione Covid è migliorata grazie ai vaccini? Apparentemente sì, in quanto le strade sono piene di gente (moltissimi, comunque, con la mascherina che un anno fa, fino a settembre non era obbligatoria all’aperto) le scuole sono aperte e di ecatombi per Covid in TV non se ne sente parlare. Anche per questo mi tiro dietro una valanga di malaparole quando periodicamente posto sui social il raffronto tra i morti del giorno per Covid, i nuovi contagiati e i ricoveri in terapia intensiva paragonati a quelli dello stesso giorno di un anno fa quando i vaccini non c’erano.

 

 

In realtà, da cinque mesi a questa parte, praticamente ogni giorno, la situazione è proprio questa. Chi volesse accertarsene personalmente non ha che da consultare gli oggi quasi introvabili dati settimanali sull’emergenza Covid diffusi dal Dipartimento nazionale della Protezione civile diligentemente raccolti qui grazie alla meritoria attività del “Gruppo Info Vax evidence based”. E se sospettate che non siano quelli ufficiali non avete che verificarli qui dove il Dipartimento della Protezione civile illustra giorno per giorno i dati sul contagio e assemblarli o confrontarli con quelli di un anno prima, come ho fatto io oggi nello screenshoot riportato in questo articolo.

Ovviamente non sono il primo ad accorgermi di questo  – ce ne sono molti altri più autorevoli di me come, ad esempio, Marco Travaglio – ma pare che, al di là di uno sparuto gruppo di persone additate come “No Vax”, si direbbe che di questa situazione, che attesta il fallimento della campagna vaccinale, non importi a nessuno. A dire il vero, ogni tanto, qualche giornale main stream come il Corriere della Sera tira fuori considerazioni con le quali spera di spiegare i dati ufficiali, considerazioni alle quali ho risposto con un lungo articolo.  Mi limito qui a sintetizzarne una espressa dal Corriere “Se oggi i morti sono di più di un anno fa, è tutta colpa della variante Delta”. Si, ma allora perché si insiste con una vaccinazione obbligatoria per tutti basata su questi fallaci vaccini?

 

*Articolo pubblicato su "Comitato Covid Basta Paura"

 

P.S.

Martedì, 21 settembre, ore 20, il prof. Giulio Tarro e Francesco Santoianni (che ha collaborato al libro di Tarro “Emergenza Covid: dal lockdown alla vaccinazione di massa. Cosa, invece si sarebbe potuto -– e si può ancora - fare” (edizioni LAntidiplomatico) parleranno su come uscire da questa emergenza Covid e risponderanno alle vostre domande.

Per collegarsi, basta iscriversi al canale Telegram t.me/ionoblog

Passaparola.

 

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti