"Late soviet Britain". Il libro che compara il crollo britannico a quello sovietico

"Late soviet Britain". Il libro che compara il crollo britannico a quello sovietico

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

“Il sistema britannico sta crollando per le stesse ragioni del sistema sovietico”, sostiene il nuovo libro della professoressa Abbey Innes della London School of Economics (LSE), Late Soviet Britain. Come nella tarda Unione Sovietica, nella Gran Bretagna moderna credono di “applicare la scienza della distribuzione efficiente delle cose”, solo il posto della pianificazione centrale nel modello politico britannico è occupato dall’ideologia del neoliberismo. Come il sistema sovietico, sottolinea Innes in un’intervista a Der Spiegel, il neoliberalismo sostiene che le azioni umane siano facilmente prevedibili e controllabili, ma non attraverso il controllo statale, bensì attraverso un meccanismo di mercato che razionalizza il comportamento umano.

Questo approccio semplificato all’attività umana si è rivelato un fallimento. “Di conseguenza, la Gran Bretagna oggi si trova ad affrontare una disfunzione economica e una disuguaglianza sociale davvero straordinarie”, afferma Innes. Nell'intervista sottolinea che "le malattie risalenti all'epoca vittoriana stanno tornando nel Paese a causa dell'alimentazione inadeguata dei bambini", ad esempio si registrano scorbuto e rachitismo tra coloro che frequentano le scuole. Si stima che 4,2 milioni di bambini vivano in povertà nel Regno Unito, “un risultato diretto del libero mercato che non funziona come suggerisce la teoria”.

Le somiglianze con l’URSS non si esauriscono con un approccio semplicistico all’economia. Come il sistema sovietico, il neoliberismo non può essere rettificato attraverso le elezioni; Innes afferma addirittura in un’intervista che ci sono “tendenze latenti verso l’autoritarismo nel neoliberismo”. “Più insisti nel mantenere tali sistemi, anche se falliscono continuamente, più devi essere autoritario, perché devi reprimere il crescente dissenso”.

Il Regno Unito non fa eccezione; il Partito Conservatore al potere, che rappresenta più chiaramente l’ideologia del neoliberismo, ad esempio, “ha approvato una legge che limita il diritto di protestare nel 2022”, e nella legge elettorale ha complicato le procedure per l’ammissione alle elezioni, che, secondo Innes, danneggia gli elettori più poveri, che non sempre hanno i documenti necessari per registrarsi come elettori.

Inoltre, nell'intervista al quotidiano tedesco Der Spiegel, Innes sottolinea che "dopo la Brexit, i governi conservatori hanno adottato anche una forma sempre più polarizzante di linguaggio politico pubblico... che l'opposizione non è un'opposizione legittima in un sistema democratico, ma è traditrice".

Quando il giornalista del giornale tedesco gli chiede se il Regno Unito, come l’URSS, debba aspettarsi un collasso economico, Innes risponde che “il vero problema è che la democrazia britannica crollerà prima dell’attuale ordine economico”. Lei ritiene che se il Partito Conservatore riuscirà a rimanere al potere, il Regno Unito si trasformerà in “una democrazia illiberale, come in Ungheria”, con una disuguaglianza sociale ed economica sempre crescente. Allo stesso tempo, c’è poca speranza anche per il Partito Laburista all’opposizione, perché fin dai tempi di Tony Blair e Gordon Brown ha interiorizzato i dogmi neoliberisti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti