La visita del ministro degli esteri iraniano in Italia

La visita del ministro degli esteri iraniano in Italia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir Abdolahian, si è recato oggi in Italia.

Nelle dichiarazioni, di rito, precedenti a questo viaggio, Amir Abdolahian ha indicato che la sua visita a Roma è finalizzata al proseguimento dei legami bilaterali, soprattutto nei settori della cooperazione politica, economica e commerciale.

È il primo viaggio in Italia di Amir Abdolahian da quando è entrato in carica come ministro degli Esteri iraniano e, secondo lo stesso ministro degli Esteri persiano, arriva su invito ufficiale del suo omologo italiano, Luigi Di Maio.

Un invito che probabilimente è dettato dall'esigenza dell'Italia di far ricorso ad altri paesi per sostituire la Russia nella fornitura di idrocarburi. Teheran ancora sotto sanzioni feroci USA per il ritiro di Washington dall'accordo stipulato per il nucleare iraniano, di certo, nella situazione attuale può ben poco. All'Iran non è permesso esportare idrocarburi in Italia, facendolo Roma incorrerebbe nelle sanzioni di Washington. 

La Russia non esporta più gas per ritorsione contro le sanzioni occidentali. Quindi, Di Maio ha invitato il suo omologo che rappresenta un paese in condizioni di regime sanzionatorio uguale a quello di Mosca? Ragionamento che potrebbe risultare contorto, ma questa è la realtà. "Grande è confusione sotto il cielo" diceva Mao Tse Tung. Non possiamo completare la citazione che terminava così: "La situazione è eccellente". Non lo è per niente è quanto di più grottesca e drammatica.  

Da Teheran, comunque, ribadiscono che il perseguimento di legami bilaterali, soprattutto nei settori della cooperazione politica, economica e commerciale,( l'Italia un tempo primo partner comemerciale di Teheran) è l'obiettivo principale dell'agenda di Amir Abdolahian in questa visita.

Secondo l'agenda annunciata dai media locali, il ministro degli Esteri iraniano incontrerà anche il segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin.

In precedenza, il diplomatico iraniano ha avuto due incontri con Di Maio; una volta nel settembre dello scorso anno durante l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (UNGA) e una volta nel febbraio di quest'anno durante la cinquantottesima sessione della Conferenza sulla sicurezza di Monaco.

Nel loro ultimo incontro, le due parti hanno discusso lo sviluppo e l'allargamento dei legami bilaterali e alcune questioni di comune interesse in ambito regionale e internazionale.

Inoltre, entrambi i funzionari hanno avuto una conversazione telefonica nel novembre 2021, in cui hanno evidenziato la necessità di espandere i legami bilaterali. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

L'austerità uccide: il Film sulla privatizzazione della sanità di Gilberto Trombetta L'austerità uccide: il Film sulla privatizzazione della sanità

L'austerità uccide: il Film sulla privatizzazione della sanità

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Le pedine curde degli USA in Medio Oriente di Paolo Pioppi Le pedine curde degli USA in Medio Oriente

Le pedine curde degli USA in Medio Oriente

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti