La Turchia valuta la possibilità di migliorare i rapporti con la Siria

La Turchia valuta la possibilità di migliorare i rapporti con la Siria

Il presidente siriano Bashar al-Assad in un incontro con il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan ad Aleppo il 22 luglio 2009.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Turchia sta valutando la possibilità di costruire nuove relazioni con il governo siriano e di risolvere la questione del Partito dei Lavoratori del Kurdistan. 

Il quotidiano locale Hurriyet, citando fonti a conoscenza della questione, ha annunciato, ieri, che ad Ankar sono in corso colloqui per ristabilire le relazioni con la Siria.

Il rapporto ha evidenziato che i legami già esistenti tra Damasco e Ankara possono essere migliorati e che tali sforzi aprirebbero una nuova porta di opportunità per la Turchia, soprattutto per risolvere il problema siriano e la questione dei membri del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK ), gruppo che Ankara considera terrorista.

Il quotidiano ha indicato che Ankara insiste su tre questioni: mantenere la struttura unificata e l'integrità territoriale della Siria, garantire la sicurezza dei profughi per tornare in patria e fermare le attività del PKK.

In questo modo ha indicato che la Turchia ritiene che la visita del presidente siriano, Bashar al-Asad, negli Emirati Arabi Uniti (UAE) il 18 marzo riveli che il governo di Damasco deve prendere nuove iniziative e raccogliere il suo sostegno per stabilizzare ulteriormente il Paese.

Citando le fonti, il quotidiano spiega che Ankara potrebbe modificare questo processo a suo favore, se i rapporti con gli Emirati Arabi Uniti fossero considerati una "nuova fase", e che il successo di questo sforzo porterebbe al ritorno di almeno la metà dei profughi siriani residenti in Turchia.

Il desiderio della Turchia di riprendere le relazioni con la Siria arriva in un momento in cui c'è stato un disgelo nelle relazioni dei paesi arabi con la Siria negli ultimi mesi e la sospensione della Siria alla Lega potrebbe essere revocata.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa di Pasquale Cicalese 30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa

30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti