La Russia sventa piano Ucraina/NATO per rubare i suoi aerei militari

La Russia sventa piano Ucraina/NATO per rubare i suoi aerei militari

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il Servizio di sicurezza russo (FSB) ha reso noto che è stato sventato un tentativo di dirottamento di caccia da combattimento dell'aeronautica militare russa da parte delle forze di intelligence ucraine, secondo quanto ha rivelato il servizio stampa dell'agenzia.

Il Centro per le relazioni pubbliche dell'FSB ha riferito che è stata "scoperta e sventata" un'operazione della Direzione principale dell'intelligence del Ministero della Difesa ucraino per rubare aerei militari russi.

L'operazione per appropriarsi dei caccia Sukhoi Su-24 e Sukhoi Su-34 e di un bombardiere Tupolev Tu-22MZ sarebbe stata "supervisionata dai servizi speciali della NATO" e promossa in particolare dal Regno Unito.

Allo stesso modo, l'agenzia ha affermato che gli ufficiali dell'intelligence militare ucraina "hanno tentato di reclutare piloti militari russi in cambio di denaro e di garanzie di cittadinanza in un Paese dell'Unione Europea, inducendoli a volare e ad atterrare con gli aerei in campi d'aviazione controllati dalle Forze armate ucraine".

Di conseguenza, l'FSB ha rilevato che a un pilota russo è stata offerta una ricompensa di 2 milioni di dollari per dirottare un aereo, assicurando che gli agenti stranieri coinvolti nell'operazione sono stati identificati. Cifre molto importanti erano offerte anche per la consegna di altri veicoli militari o armamenti. Il ‘tariffario’ simbolicamente indicava i prezzi in dollari e non nella grivnia, la valuta ucraina. 

Secondo le indagini, i piani prevedevano di dirottare il cacciabombardiere Su-34 verso l'aeroporto di Kanatovo, situato nella provincia centrale ucraina di Kirovograd.

Allo stesso tempo, grazie all'operazione sventata, gli agenti del controspionaggio russo hanno potuto accedere a informazioni che "hanno aiutato le nostre Forze armate a colpire una serie di strutture militari ucraine".

Insomma, per le forze ucraine è arrivato il danno dopo la beffa: aspettavano velivoli militari russi e invece hanno visto arrivare razzi e missili. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti