La Russia ha attaccato, in un solo giorno, più di 75 postazioni dell'ISIS in Siria

La Russia ha attaccato, in un solo giorno, più di 75 postazioni dell'ISIS in Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

“Jet da combattimento russi hanno effettuato più di 75 attacchi contro le postazioni [del gruppo terroristico] ISIS-Daesh nel deserto siriano in 24 ore durante le operazioni militari nelle zone desertiche delle provincie di Hama, Homs, Raqqa fino al confine amministrativo con la provincia di Aleppo", ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani (OSDH) dell'opposizione.

Inoltre, secondo il citato rapporto, l'esercito siriano e le forze leali, scortate da elicotteri, continuano le operazioni di perlustrazione, alla ricerca di cellule Daesh nel deserto di Al-Mayadin nella campagna di Deir Ezzor (Siria orientale) per il secondo giorno consecutivo. .

I resti del Daesh hanno aumentato la loro attività nella Siria centrale e sono persino penetrati in varie aree ad est di Hama orientale, a sud di Aleppo e Raqa meridionale e nella provincia occidentale di Deir Ezzor, cercando di strutturare nuovi bastioni.

In reazione, la Siria e la Russia stanno combattendo duramente contro gli estremisti, infliggendo gravi danni materiali e pesanti perdite nei loro ranghi.           

Damasco denuncia che sta combattendo i terroristi in una lotta che è stata prolungata dalle trame di alcuni attori regionali ed extra-regionali.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti