La Cina manda il figlio di un contadino nello spazio

La Cina manda il figlio di un contadino nello spazio

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di CHIAROSCURO

 

Ieri la navicella spaziale Shenzhou 12 si è connessa con la stazione spaziale cinese, la Tiangong. I tre astronauti, o per meglio dire *taikonauti* (n.d.r. taikongyuan è come si chiamano gli astronauti cinesi), sono i primi ad accedere alla nuovissima stazione spaziale, nonché i primi cinesi ad andare nello spazio dopo la missione dell’ottobre 2016.

Nel video (sotto)  i genitori di uno di loro, Tang Hongbo, mentre esultano assistendo alla diretta del lancio. Tang Hongbo è nato da una famiglia di contadini, nella contea rurale di Xiangtan, nella regione del Hunan. Sua madre è balzata in piedi per l'eccitazione mentre la navicella spaziale è decollata e ha riferito ai giornalisti: "sono così orgogliosa e grata al paese per averlo addestrato".

Per anni analisti occidentali si sono sperticati parlando di come la Cina mancasse di ‘soft power’, dicendo che avrebbe dovuto imparare dagli USA e produrre film da Oscar. Invece la Cina ha optato per mandare tre persone di estrazione popolare ad orbitare nello spazio, nella stazione spaziale più avanzata al mondo, di sua costruzione.

 

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito di Gilberto Trombetta Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti