La Cina avvia la produzione di massa del caccia stealth J-20, il più avanzato della sua flotta

La Cina avvia la produzione di massa del caccia stealth J-20, il più avanzato della sua flotta

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

Il caccia stealth J-20, il velivolo più moderno e avanzato della Cina, è entrato in una fase di produzione di massa dopo essere stato risolto l'ultimo pezzo mancante del puzzle, il motore WS-10 sviluppato a livello nazionale, secondo quanto afferma il quotidiano Global Times. 

Dall'inizio del quarto trimestre, Chengdu Aircraft Industrial Group Co Ltd sotto la Aviation Industry Corporation of China di proprietà statale ha dovuto affrontare impegnative missioni di ricerca e sviluppo, produzione e consegna, poiché più utenti erano in attesa di ricevere la consegna di molti velivoli, il ha affermato la società in una dichiarazione rilasciata nel fine settimana sul proprio account sui social media.

In questo periodo, la società ha completato diverse missioni di volo di prova chiave e gli indici relativi alla consegna degli aerei hanno raggiunto livelli record, afferma la nota.

Delle nove foto allegate alla dichiarazione, sette raffigurano voli di prova del J-20, una mostra un volo di prova del J-10 e una mostra il lavoro dei membri dello staff.

Questa potrebbe essere un'indicazione che la produzione del J-20 è in fase di accelerazione, ha detto al Global Times l’esperto cinese di aviazione militare Fu Qianshao. 

L'aeronautica dell'Esercito Popolare di Liberazione Cinese (PLA) ha mostrato i J-20 equipaggiati con motori sviluppati a livello nazionale all'Airshow China 2021.

Il passaggio ai motori WS-10 di produzione nazionale da quelli importati ha reso possibile la produzione di massa, ha affermato Fu, osservando che altri sistemi sul J-20, tra cui il sistema avionico, il sistema radar e i sistemi d'arma, erano già stati sviluppati a livello nazionale.

Ora che non ci sono limitazioni causate dall'importazione di motori e il motore WS-10 fatto in casa è stato testato su altri velivoli come J-10, J-11 e J-16, il J-20 è in grado di iniziare produzione di massa, ha detto Fu.

Rispondendo a una domanda del Global Times sulla capacità produttiva del J-20 in una conferenza stampa all'Airshow China a fine settembre, Wang Haitao, vice progettista dell'aereo, ha affermato che l'industria aeronautica cinese può soddisfare qualsiasi livello di domanda da parte del Aeronautica Militare del PLA.

"In breve tempo, saremo in grado di vedere i J-20 gestiti da tutti i comandi del teatro orientale, meridionale, occidentale, settentrionale e centrale e diventare la forza principale per salvaguardare la sovranità della Cina e la sicurezza dello spazio aereo territoriale”, ha affermato l’esperto cinese. Il quale poi prevede che il caccia cinese evolverà ulteriormente con l’adozione di motori ancora più avanzati o nuovi armamenti. 

Chengdu Aircraft ha avviato lo sviluppo del J-20 alla fine degli anni '90 nell'ambito del programma J-XX.

L'aereo J-20 lungo 20,8 m è inteso come un caccia da superiorità aerea in grado di competere con i jet stealth F-22 o F-35 di fabbricazione nordamericana. Il J-20 ha raggiunto una credibile capacità di combattimento, maturata nel corso dei suoi dieci anni di vita. Il South China Morning Post ha riferito che l'anno scorso è stato presentato un J-20B aggiornato, con un importante aggiornamento che consiste nell'inclusione del controllo del vettore di spinta per migliorare l'agilità del velivolo.

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti